Lunedì, 10 Maggio 2021
Forza

Laura Boldrini: "Operata per un sarcoma al femore, un raro tumore. Non sarà una passeggiata"

L'ex presidente della Camera: "Devo ringraziare una mia amica che ha insistito perché mi facessi una risonanza magnetica, io pensavo fosse un problema al nervo sciatico"

"Devo ringraziare una mia amica che ha insistito perché mi facessi una risonanza magnetica, io pensavo fosse un problema al nervo sciatico": Invece era "un tumore al femore, un sarcoma raro. Mi hanno tagliato 25 centimetri di femore e al suo posto hanno messo una protesi in titanio, con una calza. L'osso ricrescerà, ma non sarà una passeggiata. La cosa positiva è che non hanno trovato infiltrazioni. Non voglio pensare a cosa sarebbe stato se la mia amica non avesse insistito". Lo dice Laura Boldrini, che in un'intervista al 'Corriere della Sera' rivela i particolari sulla malattia che l'ha colpita e sull'intervento chirurgica al quale è stata sottoposta. 

Laura Boldrini: Tumore al femore, un sarcoma raro"

L'ex presidente della Camera definisce "un bel gesto di civiltà" la solidarietà manifestata da Matteo Salvini per la sua malattia. "Inoltre, noto che in Rete -aggiunge- sono diminuiti gli odiatori, a conferma del fatto che i leader sui social sono importanti e hanno grandi responsabilità".

Ieri Boldrini aveva comunicato le sue dimissioni dall'ospedale: "Esco dall'ospedale Rizzoli di Bologna trasformata rispetto alla donna che vi è entrata due settimane fa. Indubbiamente sono stati i giorni più difficili della mia vita, che hanno lasciato segni indelebili nel corpo e nella mente". L'ex presidente della Camera Laura Boldrini era tornata a parlare sui social a più di una settimana dall'intervento chirurgico a cui si è sottoposta all'ospedale Rizzoli di Bologna e che, come aveva annunciato la stessa Boldrini, era andato bene. Un periodo difficile che la parlamentare racconta in un lungo post sulla sua pagina facebook. "La malattia che si impone e mette tutto il resto in secondo piano, la malattia che tira fuori le fragilità nascoste sotto corazze sapientemente costruite nel corso di una vita. Non si è mai pronti, specialmente quando ad abbattersi è uno tsunami inaspettato. Eppure bisogna far fronte con le forze di cui si dispone, con quel che ne resta". 

"La mia più profonda gratitudine va a chi mi ha operata, a chi mi ha curata e assistita in questi giorni. Con competenza e umanità" sottolinea nel suo post la deputata. "Volti che, sia pur nascosti sotto la mascherina, rimarranno per sempre impressi nei miei ricordi". "Mi sono ritrovata inserita in un contesto ospedaliero con ritmi serrati: ogni giorno interventi chirurgici lunghi e complessi, con persone che giungono qui da tutto il Paese, ognuna con il proprio bagaglio di angoscia e di speranza. Anche tanti bambini e tante bambine, adolescenti che devono, troppo presto, convivere con il dolore e i cui genitori si sentono impotenti. Una realtà che insegna tanto a chiunque sia disposto a recepire".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laura Boldrini: "Operata per un sarcoma al femore, un raro tumore. Non sarà una passeggiata"

Today è in caricamento