Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca nera / Bolzano

Giallo di Bolzano: Peter e Laura sono stati uccisi in tempi diversi?

Benno Neumair si dice innocente, ma davanti al giudice che ha convalidato il fermo ha scelto di non parlare. Si svolgerà nei prossimi giorni l’autopsia sul cadavere di Laura Perselli. Tutte le nuove ipotesi degli investigatori

Il cadavere di Laura Perselli è stato trovato nell'Adige lo scorso weekend vicino a Laghetti. Un altro corpo, forse quello di Peter Neumair, è stato individuato nel fiume ieri. I due insegnanti in pensione erano scomparsi nel nulla a Bolzano lo scorso 4 gennaio 2021. Si pensò a un incidente, le ricerche furono ad ampio raggio. Lo scenario cambiò quando sul ponte di Ischia Frizzi tra Bolzano e Vadena vennero trovate, una settimana dopo la scomparsa, tracce di sangue appartenenti a Peter. Da qual momento in avanti i sospetti si concentrarono su Benno Neumair, il figlio della coppia, arrestato il 29 gennaio. Benno si dice innocente.

Laura Perselli e Peter Neumair uccisi in momenti diversi?

Le ricerche dei cadaveri sono state facilitate in questi giorni dal blocco di alcuni impianti idrolettrici a monte che hanno permesso un abbassamento di un trentina di centimetri del livello del fiume. I vigili del fuoco scendono con l’aiuto di gommoni e funi per verificare il punto in questione. Il corpo di Laura Perselli era stato trovato sabato mattina a 100 metri del ponte di San Floriano: presentava apparentemente alcuni lividi attorno al collo.

Peter Neumair e Laura Perselli potrebbero essere stati uccisi in tempi diversi. Gli inquirenti lo sospettano perché i cellulari dei due sono stati spenti in orari diversi: circa alle 17.30 quello di lui e attorno alle 21.30 la moglie. Quattro lunghe ore. Un'azione omicida divisa, con il tempo per pensare a come disfarsi dei corpi. Le celle telefoniche non mentono: "Perché mai Peter, suo padre, avrebbe spento il cellulare verso le 17.30 mentre sua moglie Laura era fuori casa? - scrive oggi il Corriere della Sera -  Lo scenario che gli inquirenti stanno cercando di ricostruire prevede il fatto che a quell’ora Peter — con il quale Benno aveva un rapporto molto conflittuale — fosse probabilmente già morto (si pensa a uno strangolamento)". Poi sarebbe rientrata in casa intorno alle 18.30 Laura, e "Benno - ipotizzano gli investigatori - si ritrova davanti a sua madre e decide che l’unica soluzione per provare a farla franca è eliminare anche lei".

L'autopsia sul Corpo di Laura Perselli

Le liti in famiglia erano frequenti, le preoccupazioni molto pesanti, perché Benno aveva problemi legati alla gestione di alcuni farmaci anabolizzanti. Il 30enne aveva avuto momenti violenti come quando aveva minacciato una collega, tanto che i genitori della scuola dove insegnava avevano scritto al preside una lettera per chiederne l’allontanamento.

Il possibile movente è sempre stato un giallo in questi giorni: forse Peter e Laura avevano chiesto al figlio la restituzione dei soldi per la retta universitaria, secondo indiscrezioni riportate dai quotidiani locali. La ricostruzione della sera della scomparsa fatta da Benno aveva insospettito gli inquirenti sin dai primi giorni seguenti alla sparizione.  Si svolgerà nei prossimi giorni l’autopsia sul cadavere di Laura Perselli. La Procura non ha ancora comunicato la data dell’esame autoptico, anche perché la difesa ha chiesto che venga eseguito in incidente probatorio. Gli avvocati difensori di Benno Neumair, quindi, nomineranno un loro consulente per assistere all’autopsia, dalla quale potrebbe arrivare un contributo decisivo alla soluzione del giallo di Bolzano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo di Bolzano: Peter e Laura sono stati uccisi in tempi diversi?

Today è in caricamento