Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Belluno

Maltempo, la lettera del bambino che dona i suoi risparmi per "salvare le montagne"

Ha solo 9 anni Achille, ma le idee chiare e quella sensibilità pura e limpida che è propria dei bambini. Da grande vuole fare la guardia forestale

Ha solo 9 anni Achille, ma le idee chiare e quella sensibilità pura e limpida che è propria dei bambini. Da grande vuole fare la guardia forestale e dopo aver letto le notizie e visto le foto dei boschi bellunesi devastati dalla recente ondata di maltempo, ha deciso di prendere carta e penna e scrivere al sindaco di Rocca Pietore, allegando i suoi risparmi (una banconota da 5 euro) "vorrei rivedere montagne con i boschi", scrive Achille.

La lettera del bambino di Mira (Venezia) è accompagnata da un disegno delle Dolomiti verdi e 'in salute', con alberi, malghe e un torrente.  Achille, ha raccontato la sua passione per le montagne: "Mi piacerebbe rivederle - ha scritto - e siccome mi dispiace per quello che è accaduto, vi dono un aiuto con i miei risparmi". La notizia è stata condivisa sulla pagina Facebook del Progetto Rocca Pietore ed è stata protocollata martedì dal Comune del Bellunese ai piedi della Marmolada

"Bravo Achille! Sono fiero di te. Generoso e attento agli altri. Nella tua lettera c'è più di un'offerta, c'è amore per le nostre montagne, per la gente che le abita e per il nostro territorio. Cosa chiedere di più? Non vedo l'ora di ringraziarti di persona a nome di tutta la comunità per il tuo coraggio e la tua generosità, che sono certo saranno d'esempio per tanti", ha fatto sapere il sindaco di Mira, Marco Dori. Nei giorni scorsi la giunta ha destinato 10 mila euro a favore della ricostruzione dei luoghi dell'Agordino colpiti dal maltempo. I soldi verranno destinati al conto corrente solidale aperto dalla Regione Veneto.

"Caro Achille, non ti sappiamo dire quanto siamo commossi da questo tuo grande gesto! - scrive 'Progetto Rocca Pietore' su Facebook -. Il tuo cuore è grandissimo! Spero ti arrivi il nostro messaggio e che tu possa metterti in contatto con noi al più presto". Colpito anche l'assessore Bottacin: "E' un gesto commovente per un bambino, soprattutto per essersi voluto privare dei suoi risparmi - commenta - Si dice che fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce: questa è la foresta dei veneti che cresce".

Maltempo, così la tragedia può diventare un'opportunità: "35mila posti di lavoro"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, la lettera del bambino che dona i suoi risparmi per "salvare le montagne"

Today è in caricamento