rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
milano

Espulso dall'Italia impazzisce in aereo: "Non mi caccerete mai"

Protagonista della vicenda un tunisino di 29 anni. Panico sul volo di linea che da Linate l'avrebbe portato al Cie di Caltanisetta

Un uomo titolare di un ordine di espulsione ha dato in escandescenze sull'aereo che l'avrebbe portato al Cie di Caltanisetta e avrebbe preso in giro i poliziotti continuando a dire: "Pensavate che vi rendessi facile la mia espulsione?".

Protagonista della vicenda un tunisino clandestino di 29 anni con alle spalle una sfilza di precendenti penali per droga e furti nel Milanese e nel Bolognese. 

Lo straniero fermato a giugno del 2015 aveva ricevuto un ordine di espulsione ma non si era mai mosso da Piacenza, dove stazionava da tempo.

Pochi giorni fa è stato di nuovo pizzicato dalle volanti a spasso per Piacenza e per questo portato in questura. Immediatamente, visti i suoi precedenti, si è deciso per l'espulsione coatta con il trasferimento al Cie di Caltanisetta in attesa del rimpatrio.

Il tunisino, scortato da due agenti, è stato imbarcato su un volo di linea a Linate. Una volta seduto però ha cominciato impazzire: pugni ai sedili, urla e prese in giro agli agenti: "Non mi caccerete mai, pensavate che partissi così facilmente?".

Per questi motivi il comandante dell'aereo ha ordinato che lo straniero scendesse dall'aereo. Poche ore dopo lui e gli agenti erano di nuovo in questura. In poco tempo si è organizzato un altro viaggio: destinazione il Cie di Bari. Questa volta però niente aereo: lo straniero scortato da quattro agenti è stato portato in auto fino in Puglia. (Da MilanoToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espulso dall'Italia impazzisce in aereo: "Non mi caccerete mai"

Today è in caricamento