Venerdì, 17 Settembre 2021
"Dovete chiudere" / Livorno

Il locale che annuncia l'ingresso solo con green pass e finisce sotto attacco

La denuncia della Ruzzoteca di Livorno, presa d'assalto sui social per aver deciso di rispettare le regole e richiedere la certificazione verde: ''Ci hanno augurato di chiudere e di fare la fame'' 

Foto di repertorio Ansa

''Dovete chiudere'', ''Siete discriminatori'', ''gestori di Auschwitz'': questi sono soltanto alcuni dei messaggi che compongono lo ''tsunami'' di insulti e minacce che hanno travolto la Mazzoteca di Livorno, un locale in cui mangiare, bere e divertirsi con i giochi da tavolo, ''colpevole'' soltanto di voler rispettare il regolamento sul green pass.

A denunciare l'ondata di odio che gli utenti hanno riversato contro il locale sono stati i gestori della Mazzoteca con un lungo post su Facebook: ''Mai ci saremmo aspettati che succedesse anche a noi. Eppure sta succedendo. Non volevamo mai arrivare a dover scrivere questo. Dopo un comunicato rivolto ai nostri soci in merito alla prossima introduzione del green pass, stiamo subendo attacchi da centinaia di persone sconosciute, che tramite passaparola stanno inondando le nostre pagine social con commenti abietti, falsi e minacciosi. Ci hanno accusato di essere fascisti, nazisti, venduti, di essere gestori di Auschwitz, ci hanno detto di studiare, svegliarci, informarci, leggere la costituzione. Ci hanno detto che siamo maleducati, arroganti e discriminatori. Ci hanno augurato di chiudere, di fare la fame, hanno invitato tutti a non frequentare il nostro circolo''.

''Hanno detto falsità - prosegue il comunicato - qualcuno ha provato a spacciarsi per nostro socio quando in realtà non ha mai varcato la nostra porta. Qualcuno, molto scaltro, ha recensito la nostra attività inventandosi bicchieri sporchi, manate sul tavolo, consumazioni troppo care. Persone che ripeto, non hanno mai varcato quella soglia. Tutto questo per cosa? Perché siamo intenzionati a fare il nostro dovere, ovvero far rispettare una normativa che riguarda tutte le attività con somministrazione di cibi e bevande. Non crediamo di meritarcelo. Questo è un momento molto delicato e precario per noi. Infatti, come ben sapete, dall’inizio della pandemia siamo stati chiusi completamente per 10 mesi e mezzo. Abbiamo fatto molti sacrifici per poter essere di nuovo in pista, ci siamo rimessi in gioco con lo stesso entusiasmo, la stessa passione, lo stesso spirito e la stessa forza del primo giorno, anche se abbiamo rischiato seriamente di non farcela. Questo pericolo non è stato scongiurato del tutto, ed è ovviamente legato al futuro andamento di questa pandemia. Siamo assolutamente convinti che l’introduzione del green pass aiuterà ulteriormente ad abbassare i rischi del contagio, non potremmo che esserne contenti, perché questo significa che lo spettro delle chiusure si fa sempre più lontano''. 

Il post è corredato da una lunga serie di immagini, screenshot di recensioni e commenti negativi che, secondo i gestori sembrano fatti ad hoc per mettere in cattiva luce il locale: ''Le nostre recensioni, sempre ottime, hanno lasciato spazio a decine e decine di valutazioni bassissime, mirate soltanto a danneggiare la nostra immagine, ad opera di un esercito di persone il cui scopo è proprio quello: screditare e danneggiare chi rispetta le leggi. Perché di questo si tratta. Noi abbiamo semplicemente detto che per occupare i nostri tavoli all’interno servirà il green pass, mentre per quelli all’esterno non sarà necessario. Non è stata una nostra scelta, anche se la condividiamo. Eppure stiamo ricevendo centinaia di critiche (e non solo) per questo. Inutile dire che non ci faranno cambiare idea in merito all’introduzione del green pass, non diventeremo di certo dei fuorilegge. Queste recensioni insozzano tutto quello che abbiamo fatto in 4 anni e mezzo, con tanta fatica e tanti sacrifici. Siamo profondamente addolorati di dover leggere cose false, abiette, minacciose da gente mai vista e conosciuta. Cose che stanno spazzando via in un attimo il lavoro di più di 4 anni. Per noi significherebbe molto se questo messaggio arrivasse a più persone possibili. Veniteci a trovare, condividete i nostri post, recensite la vostra esperienza in Ruzzoteca. Ne abbiamo più bisogno che mai adesso''. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il locale che annuncia l'ingresso solo con green pass e finisce sotto attacco

Today è in caricamento