rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Omicidio Loris

Caso Loris, "Così mamma Veronica ha programmato l'omicidio"

Il settimanale Giallo ricostruisce gli ultimi sviluppi, riportando le motivazioni dell’accusa. L’avvocato difensore della donna ha fatto richiesta di giudizio abbreviato condizionato alla concessione di una perizia psichiatrica

Veronica Panarello avrebbe premeditato l’omicidio del piccolo Loris. Secondo quanto rivela il settimanale Giallo, il gup Andrea Reale ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio volontario con l’aggravante della premeditazione e occultamento di cadavere. “Contro Veronica Panarello ci sono gravissimi indizi di colpevolezza in relazione alla morte di suo figlio Loris Stival”, sono state le parole di Reale.

Diversi gli indizi, secondo l’accusa: “lo si evince dal sopralluogo che fece prima del delitto al Vecchio Mulino, cioè dove fu occultato il corpicino di Loris”, scrive Giallo, e “dal fatto di aver parcheggiato l’auto in garage, cosa che non faceva mai, di ritorno dalla ludoteca del figlio più piccolo”. Secondo gli inquirenti, Veronica Panarello mise l’auto in garage per potervi caricare il cadavere del bimbo senza essere vista dai vicini o dalle telecamere di sorveglianza.

L’avvocato difensore, Francesco Villardita, ha fatto una richiesta di giudizio abbreviato condizionato alla concessione di una perizia psichiatrica. La difesa ha quindi cambiato strategia dopo un anno. “Abbiamo chiesto che Veronica sia sottoposta a perizia psichiatrica perché nell’ultimo periodo c’è stata un’anomalia comportamentale da parte sua”, è stato il commento di Villardita.

Loris, le foto dalla casa dell'orrore

Il giudice ha accettato la richiesta e, “dopo la perizia psichiatrica, con cui si cercherà di capire se Veronica è in grado di intendere e di volere, comincerà il processo vero e proprio, che verrà celebrato con rito abbreviato”. Spiega Giallo: “Con questo procedimento penale, il giudice deciderà se condannare o meno l’imputata sulla scorta degli indizi già raccolti durante le indagini preliminare e della perizia psichiatrica”. Il ricorso al rito abbreviato consentirà a mamma Veronica di ottenere uno sconto pari a un terzo della pena nel caso di un’eventuale condanna.

La prossima udienza è prevista per lunedì 14 settembre, nella quale sarà conferito l’incarico ai periti medico-legali. 

giallo veronica panarello-2

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Loris, "Così mamma Veronica ha programmato l'omicidio"

Today è in caricamento