rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Omicidio Loris

Loris, i risultati dell'esame del Dna: "Nessun riscontro"

L'analisi sulle tracce trovate sotto le unghie del bimbo non ha "prodotto riscontri rilevanti", ha ammesso la procura. L'istanza per la scarcerazione sarà discussa a gennaio: Veronica passerà il Natale in cella

ROMA - Un piccolo buco nell'acqua. Un piccolo punto a favore di Veronica, e della sua difesa. "L'esame del Dna sulle unghie del piccolo Loris non ha prodotto riscontri rilevanti". Ad ammetterlo, senza aggiungere altro, è il procuratore capo di Ragusa, Carmelo Petralia, che dal ventinove novembre scorso indaga sull'omicidio di Loris Stival, il bimbo di otto anni per il cui omicidio è in carcere la mamma, Veronica Panarello. 

Le tracce trovate sotto le unghie del bimbo avevano fatto sperare la procura, convinta della possibilità di essere di fronte a una prova decisiva. E invece la traccia non ha "prodotto riscontri rilevanti". Sostanzialmente: non ha dato, e non darà, una svolta decisiva alle indagini degli inquirenti, ancora convinti che la mano assassina sia quella della madre della piccola vittima. 

Veronica, intanto, lunedì ha presentato attraverso il suo legale richiesta di scarcerazione. L'istanza, salvo novità clamorose, sarà discussa dal tribunale del Riesame soltanto a gennaio e la donna sarà costretta a passare le feste natalizie nel carcere di Agrigento, lontano dal figlio più piccolo e dal marito Davide Stival. Che, nonostante le lettere di sua moglie e le continue richieste di darle fiducia, continua a stare lontano da Veronica. "Se non scopro al più preso la verità su quanto è realmente accaduto, rischio di impazzire", ha ammesso lunedì Davide tramite il suo legale, Daniele Scrofani.

E proprio al legale spetterà la scelta, di comune accordo col papà di Loris, sulla possibilità di costituirsi parte civile nel processo. "Quella di costituirsi parte civile è una scelta tecnica che valuteremo assieme io e il mio assistito", ha ribadito l'avvocato dell'uomo. "Al momento parlarne è assolutamente prematuro perché siamo nella fase delle indagini e non c'è un imputato. Se e quando si andrà a processo, valuteremo la strada migliore da intraprendere".

Andrea Loris Stival ucciso a Santa Croce Camerina | Foto Infophoto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loris, i risultati dell'esame del Dna: "Nessun riscontro"

Today è in caricamento