rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Firenze

Casa, lavoro: l'accampata di Roma passa dall'assedio della Fortezza a Firenze

Dopo la grande manifestazione di Roma dello scorso 19 ottobre e l'accampata in tenda a Porta Pia il 'Movimento dei movimenti' si è trasferito a Firenze in attesa della nuova manifestazione del 31 ottobre

FIRENZE - L’assedio continua e la piazza ha deciso di troncare il dialogo con un palazzo “sordo”. Chiamateli come volete: antagonisti, quelli duri e puri, anarchici, no global (al netto di chi fa di tutto per uccidere la parte pensante di quello che è stato l’ultimo vero movimento mondiale, i black bloc che non mancano mai di guastare la festa). Loro, che vogliono “abitare la crisi” non passivamente, il 19 ottobre a Roma erano in 70mila. Il grosso del corteo poi è tornato a casa, gli altri sono rimasti un paio di notti a Porta Pia.

Sacchi a pelo, tende, fornelli da campo. Accampati contro il lavoro precario che fa precarie le vite; per il diritto alla casa e contro gli sfratti per chi perde il lavoro; contro le grandi opere “inutili” le cui risorse sarebbero da devolvere al reddito di cittadinanza; contro la Bossi-Fini.

Mercato, lavoro, casa, welfare, immigrazione. Gli stessi temi che ieri il “Movimento dei movimenti” ha portato a Firenze dove si è trasferito per un giorno. L’assedio era annunciato: da Porta Pia alla Fortezza da Basso dove era atteso il ministro Alfano all’assemblea nazionale dell’Anci. Alfano è rimasto a Roma, a fare a cazzotti con Berlusconi, con i falchi e i lealisti che hanno una gran fretta di fare Forza Italia e magari far cadere Letta.

Così la seconda puntata della protesta si è accalcata davanti all’ingresso del polo fieristico fiorentino a dire tutti i loro no. E non sono mancati i momenti di tensione, come quando i manifestanti hanno provato a forzare il reticolo di transenne che li divideva dal congresso (QUI IL VIDEO). Lì dentro, infatti, c’era anche Mauro Moretti, ad di Fs, e in piazza di NoTav ce n'erano parecchi. Cinque minuti dopo dalla piazza il dissenso si è trasformato in corteo. In mille, con pullman arrivati da Roma, hanno invaso i Viali di Firenze. Traffico in tilt e ancora no.

Casa e lavoro: la protesta si trasferisce a Firenze

Quei no che gli accampati hanno deciso di non voler più discutere con il governo. Non c’è più margine di trattativa. Non è un caso che il movimento NoTav-Terzo Valico non parteciperà, anche se invitato, all’incontro di lunedì prossimo, alla Prefettura di Alessandria, a cui sarà presente il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi. “Invitano il movimento perché sono costretti a riconoscere che c’è una forte opposizione popolare radicata – hanno detto i No Tav – ma non hanno fatto la stessa cosa con i cittadini, né hanno pensato ad un orario più adatto alle esigenze di chi lavora”. E ancora: “È un incontro di chi l’opera la vuole costruire, noi invece siamo quelli che lo impediremo”. Cristallino.

Casa e lavoro: la protesta si trasferisce a Firenze 2

Finita qui? No, la faccenda pare solo all’inizio anche perché i temi restano tutti sul piatto. Integralmente. Per questo il ‘Movimento dei movimenti’ è pronto ad una nuova accampata. La terza in poco più di dieci giorni. Il 31 ottobre, infatti, a Roma i Movimenti di lotta per la casa si ritroveranno in occasione della Conferenza Unificata straordinaria sulla Casa. In quel vertice i sindaci discuteranno di stanziamenti adeguati per il sostegno all’affitto e alla morosità incolpevole; proveranno a stabilire una moratoria di almeno sei mesi sull’esecuzione degli sfratti; discuteranno di agevolazioni fiscali per dare impulso alla locazione e favorire il ricorso al canone concordato; proporranno l’apertura di un tavolo permanente presso il ministero delle Infrastrutture per rivedere la legge sugli affitti e impostare strategie organiche per la riqualificazione del patrimonio edilizio, anche con l’aiuto della Cassa depositi e prestiti. Questo l’ordine del giorno dei lavori, dentro il ‘palazzo’. Fuori, davanti a Palazzo Chigi, la piazza continuerà a dir la sua.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa, lavoro: l'accampata di Roma passa dall'assedio della Fortezza a Firenze

Today è in caricamento