Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Reggio Emilia

Luca Aldrovandi, ucciso a coltellate nel paradiso dei subacquei: aveva 52 anni

Originario di Guastalla (Reggio Emilia), è stato ucciso a coltellate sull'isola di Pulau Weh in Indonesia, dove da tempo si era trasferito a vivere

Un italiano ha perso la vita in Indonesia: tragico fatto di sangue, le informazioni al momento sono parziali. Luca Aldrovandi, 52 anni, originario di Guastalla (Reggio Emilia), è stato ucciso a coltellate. Il cadavere di Aldrovandi è stato trovato in casa sua da un dipendente del bar gestito dall'italiano, che da anni si era trasferito a vivere sull'isola di Pulau Weh, una delle isole più belle di tutta l'Indonesia, famosa sopratutto per gli amanti delle attività subacquee. Il locale dell'italiano si compone anche di bungalow per accogliere i turisti.

Omicidio Luca Aldrovandi: "Fermato un sospetto"

I sospetti della polizia di Sabang starebbero convergendo su un dipendente di Luca Aldrovandi, che sarebbe già stato fermato, ma non ci sono dettagli su dinamica e movente del tragico fatto di sangue. Luca Aldrovandi era conosciuto a Pulau Weh come una persona buona e disponibile con tutti. A Weh Luca gestiva un’attività dedita alla ricettività turistica ed all’esplorazione ed era anche una guida subacquea da oltre dieci anni.

Imprenditore italiano ucciso a colpi di pistola nelle Filippine

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luca Aldrovandi, ucciso a coltellate nel paradiso dei subacquei: aveva 52 anni

Today è in caricamento