Lunedì, 25 Ottobre 2021
Come previsto

Luca Morisi: si va verso l'archiviazione

La conversazione in chat avvenuta nella notte del 14 agosto confermerebbe infatti che non fu l'ex guru di Salvini a procurare il flacone di Ghb, la droga dello stupro trovato nello zaino dei due ragazzi

Che il reato probabilmente non ci fosse era ormai chiaro da giorni. La chat tra l’guru di Matteo Salvini e i due escort rumeni fa andare l’indagine contro Luca Morisi dritta verso l’archiviazione. Infatti proprio quella conversazione avvenuta nella notte del 14 agosto confermerebbe infatti che non fu Luca Morisi a procurare il flacone di Ghb, la droga dello stupro trovato nello zaino dei due ragazzi perquisiti dai carabinieri. I magistrati aspettano l’esito delle analisi sul liquido e poi solleciteranno dunque la chiusura del fascicolo. Le chat sono quelle conservate da Alexander, il ragazzo contattato attraverso il sito di incontri a pagamento Grindr. Nelle conversazioni si specifica che furono i ragazzi a proporre di portare il flacone di droga. Anche le parole dell’amico di Alexander, Petre, confermano quanto scritto nelle chat. In un primo momento il giovane aveva detto di averla ricevuta dall'ex braccio destro di Salvini.

Lo stesso giorno la perquisizione nell’appartamento di Palazzo Moneta a Belfiore permette di trovare tracce di polvere bianca su due piatti di ceramica e lo stesso Morisi consegna una bustina con 0,31 grammi. Nei suoi confronti scatta solo la segnalazione al prefetto ma sia lui sia Petre vengono denunciati per il possesso del flacone di Ghb. L’ammissione di Alexander cambia le carte in tacvola, forse proprio lui ad essere indagato. Secondo il Corriere della Sera ora Morisi lascerà a scena giudiziaria, dopo aver lasciato il primo settembre quella politica. La procuratrice Angela Barbaglio da settimane aveva tenuto a chiarire che si trattava di una storia "banale" della scorsa estate: la denuncia risale al 14 agosto e pertanto era considerata "fatto antico".

"Ogni particolare della vita privata di Luca Morisi, ex spin doctor di Matteo Salvini finito al centro di una brutta storia di ragazzi escort e droga, viene esibito sui giornali - ammonisce ll Giornale -  Cronache morbose che indugiano su particolari torbidi e torridi, intercettazioni prive di qualunque interesse penale pubblicate con un solo intento: colpire Morisi per screditare politicamente Matteo Salvini". A livello giudiziario, il fascicolo aperto per Luca Morisi ora potrebbe dunque essere archiviato molto prima del previsto. 

Caso Morisi, fine del giallo: chi ha portato la droga dello stupro e chi ha chiamato i carabinieri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luca Morisi: si va verso l'archiviazione

Today è in caricamento