Domenica, 21 Luglio 2024
La tragedia / Cagliari

"Mi ha riso in faccia": uccide la moglie con un coltello da cucina

È successo a Cagliari, nel quartiere di San Michele. La vittima aveva 59 anni. Il marito, 77enne, è in stato di fermo

Prima la lite furibonda, poi le coltellate. Tragedia nella notte a Cagliari. Al culmine di un litigio, Luciano Hellies, 77 anni, ha ucciso la moglie, la 59enne Ignazia Tumatis. È successo in una palazzina di via Podgora, nel quartiere di San Michele. Stando a una prima ricostruzione, l'uomo - che adesso è in stato di fermo - avrebbe usato un coltello da cucina per colpire la moglie più volte alla schiena. La donna non ha avuto scampo: inutile l'intervento del 118. Il marito deve ora rispondere di omicidio volontario.

Il delitto si è consumato poco dopo le 23 di giovedì 20 giugno. A dare l'allarme al numero unico di emergenza sono state le figlie della coppia. Preoccupate, sarebbero andate nella casa dei genitori: lì hanno trovato la mamma riversa in una pozza di sangue e il papà in piedi, sotto shock. "Mi ha riso in faccia e non ci ho visto più", sarebbero state le uniche parole dell'uomo.

Gli agenti della squadra mobile della polizia, intervenuti sul posto, stanno indagando per ricostruire con esattezza l'accaduto. La coppia era sola in casa quando si è consumato il delitto.

E poche ore fa una donna è stata uccisa dal marito con un colpo di pistola nella loro abitazione in viale Giotto, ad Arezzo. Ancora un femminicidio, la scia di sangue non si ferma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi ha riso in faccia": uccide la moglie con un coltello da cucina
Today è in caricamento