Martedì, 15 Giugno 2021
migranti

La Macedonia apre le frontiere: via libera ai migliaia di profughi

Dopo le violenze nei giorni scorsi la polizia non blocca più i confini: la precedenza ad anziani, donne e bambini. Intanto sulle coste sicialiane continuano gli sbarchi e le operazioni salvataggio

Mentre i profughi che dalla Grecia cercano di passare in Macedonia continuano ad arrivare a centinaia, la polizia non blocca più l'ingresso nel Paese, lasciando passare i migranti a gruppi di 200 - 300 alla volta, con precedenza a donne con bambini e anziani. Per coloro che hanno passato la frontiera nella notte è stato organizzato il trasporto con autobus verso la Serbia.

MACEDONIA: LA POLIZIA ATTACCA I PROFUGHI CHE CERCANO DI PASSARE

Molti sono già arrivati nel Sud della Serbia, grazie anche ai pullman messi a disposizione dalle autorità macedoni che prima hanno tentato di bloccare il flusso alla frontiera Sud, adesso invece hanno accelerato il passaggio verso la Serbia. Nel villaggio di Miratovci, alla frontiera serbo-macedone, le autorità hanno distribuito viveri e coperte e hanno cominciato a distribuire i documenti che permetteranno ai migranti di proseguire il viaggio verso Belgrado e il Nord della Serbia, per poi raggiungere l'Ungheria, paese membro dell'Unione europea. Più a Sud, a Gevgelija, frontiera tra Grecia e Macedonia, un migliaio di migranti attende ancora di muoversi verso Nord su bus o su treni, per percorrere lo stesso tragitto. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Macedonia apre le frontiere: via libera ai migliaia di profughi

Today è in caricamento