Sabato, 19 Giugno 2021
La sentenza

Mafia nigeriana: sei condanne e diciotto rinvii a giudizio

La sentenza arriva dopo vari casi che avevano messo in allarme la città e oggi il sindaco esprime soddisfazione: "Finalmente i violenti che che spadroneggiavano in città rispondono delle loro azioni"

La mafia nigeriana esiste eccome e adesso lo riconoscono anche i giudici di Bologna, ce hanno condannato 6 persone per associazione per associazione mafiosa nei confronti di un gruppo di nigeriani operante su Ferrara, legati al clan Vikings-Arobaga. Ci sono poi altre 18 persone rinviate a giudizio e un’assoluzione.

L'indagine era nata a fine luglio 2018 da un tentato omicidio di un giovane appartenente a un gruppo rivale, gli Eiye, aggredito con un machete da cinque connazionali. Nel 2020 l’inchiesta è entrata nel vivo con una serie di misure di custodie cautelari. Fatto sta che oggi il Gup ha emesso una serie di condanne che vanno da otto anni e quattro mesi ai 5 anni e 8 mesi. Quattro posizioni sono state inviate a Torino per competenza territoriale.

"Le sentenze di oggi sono un grande passo avanti nella lotta contro la mafia nigeriana. - ha commentato il sindaco di Ferrara Alan Fabbri - Finalmente i violenti che, fino a qualche tempo fa, spadroneggiavano in certi quartieri della città, dovranno rispondere delle loro azioni davanti alla legge, non come semplici spacciatori ma come membri di una organizzazione di stampo mafioso”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia nigeriana: sei condanne e diciotto rinvii a giudizio

Today è in caricamento