Martedì, 21 Settembre 2021
Proteste

Studenti e prof in piazza: "Governo non idoneo"

Si incontrano davanti alla sede del Miur: i professori che hanno passato il 'concorsone' e gli studenti universitari. Le prime contestazioni al nuovo ministro Giannini e al governo Renzi

Nonostante la pioggia battente e a intermittenza di Roma, le scale che portano all'entrata del ministero dell'Istruzione sono piene di gente che protesta: da una parte i professori che hanno vinto il concorso pubblico per l'insegnamento e dall'altra gli studenti universitari.

Gatte da pelare per il neo ministro Stefania Giannini: il Paese reale gli si è presentato sotto l'ufficio a pochi giorni dal suo insediamento. Ognuno con ragioni diverse.

Sulle scale del Miur ci sono i professori dell'ultimo 'concorsone' pubblico arrivati da tutto lo stivale. Molti di loro stanno ancora aspettando di iniziare a lavorare.

VIDEO: LA PROTESTA DEI PROFESSORI IN ATTESA DI UNA CATTEDRA

Poi ci sono gli studenti universitari: sono arrivati da tutte le regioni italiane per rivendicare il diritto allo studio. In particolare hanno già criticato le prime dichiarazioni della neo-ministro, dicendo che più che in continuità con il suo predecessore (Maria Chiara Carrozza) sembra molto vicina alla vecchia ministra tanto contestata, Maria Stella Gelmini.

VIDEO: ALBERTO CAMPAILLA, PORTAVOCE DEGLI STUDENTI IN PROTESTA

Insomma già dai suoi primi giorni il nuovo esecutivo è stato 'bocciato' dal mondo della scuola. Intanto i professori in attesa di una cattedra hanno incontrato alcuni rappresentanti del ministero e gli studenti hanno consegnato le dieci proposte per migliorare il sistema universitario e scolastico. Adesso la palla passa al ministro Giannini e al nuovo governo di Matteo Renzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti e prof in piazza: "Governo non idoneo"

Today è in caricamento