Giovedì, 25 Febbraio 2021
Fisco / Napoli

Maradona: "non sono un evasore, voglio tornare a Napoli"

Da Dubai il Pibe de Oro manda un messaggio al fisco italiano: "fatemi tornare, mi avete privato di venti anni di amore". E invita Equitalia a trattare: "parliamo"

"Mi hanno fatto perdere venti anni di amore". Così Diego Armando Maradona, intervistato a Dubai da Sky, spiega tutta la sua rabbia nei confronti di un fisco, quello italiano, che "deve essere più umano. Io non sono mai stato un evasore fiscale. Ho pagato sempre tutte le tasse che conoscevo, come spiega la sentenza del tribunale italiano del 1994 presentata dal mio avvocato. E la sentenza dice che io ho ragione e non ho debiti". 

E' un Maradona innamorato dell'Italia e di Napoli quello che si racconta da Dubai. Un amore che non può vivere ma che vorrebbe almeno provare a riconquistare. Per questo si è detto pronto "a fare la pace" con l'Agenzia delle entrate pur di rientrare nella città che lo ha consacrato come il più grande giocatore della storia del calcio. "Voglio tornare in Italia" la sintesi della sue parole "e parlare con Equitalia". 

In conclusione di intervista, il Pibe de Oro manda un messaggio a tutti i bambini del quartiere di Scampia: "ciao bimbi, mando un abbraccio a tutti voi. Ci vedremo, spero, presto". Fisco permettendo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maradona: "non sono un evasore, voglio tornare a Napoli"

Today è in caricamento