rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca Palermo

Marcello bruciato vivo mentre dormiva davanti alla mensa dei poveri

Aperta una inchiesta a Palermo per la morte di un clochard 45enne: l'uomo, italiano senza fissa dimora, avrebbe avuto un diverbio con alcuni ospiti del centro di accoglienza. La polizia ipotizza l'omicidio

PALERMO - Un clochard 45enne, Marcello Cimino, sarebbe stato bruciato vivo a Palermo. I vigili del fuoco hanno trovato il suo corpo carbonizzato dopo essere intervenuti per un incendio all'interno di una struttura di accoglienza, nel cui porticato l'uomo trascorreva la notte. La polizia ipotizza l'omicidio. Gli investigatori stanno interrogando anche alcune persone con le quali venerdì il clochard avrebbe avuto un diverbio.

Palermo Today ha ricostruito la cronaca a partire dalle segnalazioni arrivate intorno a mezzanotte alla sala operativa dei vigili del fuoco che parlavano un rogo davanti alla mensa dei poveri. Quando le squadre sono giunte sul posto, la macabra scoperta. L'uomo era completamente avvolto dalle fiamme e per lui non c'era più nulla da fare. Sul posto anche polizia e carabinieri. 

Palermo clochard muore bruciato vivo  VIDEO-3

Sull'episodio è stata aperta un'inchiesta: si teme che qualcuno possa avere volontariamente cosparso l'uomo - che di solito dormiva proprio sotto il portico della missione - di liquido infiammabile per poi appiccare il rogo. Le indagini sono coordinate dal pm Maria Forti. E' stata disposta l'autopsia. 

IL VIDEO DELL'AGGRESSIONE

palermo clochard-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcello bruciato vivo mentre dormiva davanti alla mensa dei poveri

Today è in caricamento