Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Dj Fabo, chiesto il processo per Marco Cappato: "Fu aiuto al suicidio"

L'esponente dei Radicali a febbraio accompagnò a morire volontariamente in una clinica vicino a Zurigo Fabiano Antoniani, 40 anni, tetraplegico, noto come Dj Fabo

Marco Cappato rischia un processo penale per aver accompagnato in Svizzera il 40enne milanese Fabiano Antoniani, più conosciuto come Dj Fabo, aiutandolo nella procedura del suicidio assistito. I pm di Milano, Tiziana Siciliano e Sara Arduini, hanno infatti inoltrato all’ufficio gip richiesta di rinvio a giudizio per il tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni.

L’accusa, per lui, è aiuto al suicidio. Un passaggio obbligato dopo la decisione dei giorni scorsi del gip Luigi Gargiulo di respingere la richiesta di archiviazione chiesta dalla Procura e disporre l’imputazione coatta per l’esponente Radicale. Secondo il giudice milanese, Cappato “spinse dj Fabo” al suicidio e, portandolo in auto da Milano alla clinica Dignitas, nei pressi di Lugano, avrebbe operato un “rafforzamento” dei propositi del dj, rimasto tetraplegico e cieco dopo un grave incidente d’auto.

Sarà ora un gup del Tribunale di Milano a valutare la richiesta di processo presentata su ordine del gip dagli stessi pm che avevano chiesto l’archiviazione dell’indagine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dj Fabo, chiesto il processo per Marco Cappato: "Fu aiuto al suicidio"

Today è in caricamento