rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Cronaca Pescara

Ubriaco, si schianta in auto: rinviato a giudizio il calciatore Marco Capuano

Il difensore del Cagliari, che all'epoca militava nel Pescara, si ribaltò con la propria vettura mentre tornava da una festa di compleanno nel centro del capoluogo abruzzese. In auto con lui l'ex compagno di squadra Uros Cosic

Prima udienza in tribunale per Marco Capuano, il 24enne difensore del Cagliari che il 20 gennaio 2014 si ribaltò con la propria auto mentre guidava ubriaco, sul raccordo autostradale vicino Pescara.

All'epoca dei fatti, Capuano era in forze proprio nella squadra di calcio della città abruzzese e in macchina con lui c'era anche il compagno di squadra Uros Cosic. I due tornavano da una festa di compleanno a Pescara vecchia quando Capuano perse il controllo dell'auto, una Bmw, e finì contro una rete metallica spartitraffico.

La macchina andò completamente distrutta ma i due calciatori rimasero miracolosamente illesi. Il giocatore risultò positivo all'alcol test, con un tasso alcolemico nel sangue pari a 1.12 grammi per litro, corrispondente a più del doppio del limite consentito dalla legge.

Il difensore del Cagliari è stato rinviato a giudizio per guida in stato di ebbrezza dal tribunale monocratico di Pescara, presieduto dal giudice Francesco Marino. Capuano rischia un'ammenda da 800 a 3200 euro, l'arresto fino a sei mesi e la sospensione della patente da sei  mesi a un anno. L'ammenda, in caso di condanna, potrebbe essere aumentata da un terzo alla metà, in quanto il reato è stato commesso dopo le 22 e prima delle 7 del giorno successivo, come ricorda il quotidiano La Nuova Sardegna

Tutti gli aggiornamenti su IlPescara

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco, si schianta in auto: rinviato a giudizio il calciatore Marco Capuano

Today è in caricamento