Domenica, 28 Febbraio 2021

Marco e Gabriele Bianchi arrestati per droga

I due accusati dell'omicidio di Willy Monteiro sono ritenuti responsabili insieme ad altre quattro persone di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e tentata estorsione.

Marco e Gabriele Bianchi sono accusati di detenzione e spaccio di droga e di estorsione e il Gip di Velletri ha eseguito nei loro confronti un'ordinanza di custodia cautelare in carcere che colpisce altre quattro persone. I due sono attualmente detenuti in carcere perché indagati per l'omicidio di Willy Monteiro Duarte, avvenuto a Colleferro lo scorso 6 settembre. 

Marco e Gabrele Bianchi arrestati per droga

L'AdnKronos scrive che il provvedimento trae origine da un'indagine condotta dai militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Velletri che ha consentito di accertare l'esistenza di un sodalizio dedito allo spaccio di droga nell'area di Velletri, Lariano, Artena e Comuni limitrofi; di acquisire elementi probatori in ordine ai ruoli ricoperti dagli stessi soggetti nell'esecuzione dell'attività illecita; di ricostruire il modus operandi del gruppo, appurando, altresì, che gli indagati ricorrevano abitualmente ad azioni violente e minacce per intimorire i 'clienti' insolventi e obbligarli a pagare i compensi pattuiti per l'acquisto della droga.

 Il circuito dello spaccio di droga ''era ben collaudato, a tal punto che, nonostante il 'lockdown', le consegne avvenivano ugualmente, sfruttando le poche occasioni in cui erano consentiti gli spostamenti sul territorio''. Il giro di affari assicurato dall'attività illecita era importante: gli arrestati, non a caso, utilizzavano auto di grosse cilindrata, abiti griffati e orologi di valore, documentando ogni serata trascorsa nelle più importanti piazze della movida della zona dei Castelli Romani con foto e video pubblicati sui social. (

Marco e Gabriele Bianchi, rispettivamente 24 e 26 anni, sono due degli accusati di omicidio preterintenzionale in relazione alla morte di Willy Monteiro Duarte davanti al pub La Movida in Largo Oberdan a Colleferro. Con loro sono stati arrestati Mario Pincarelli, 22 anni, e Francesco Belleggia di 23. I due sono specialisti di Mixed Martial Arts (Mma), una mescolanza di boxe e arti marziali e hanno precedenti per spaccio e lesioni. Subito dopo il lockdown Gabriele si era “guadagnato” anche una piccola intervista su un tg regionale e un trafiletto di giornale (che mostra orgoglioso sui social) per avere avuto la costanza di tenere aperta, nonostante le difficoltà per il Covid, la sua frutteria nel centro storico di Cori. Marco invece era stato professionista nei campionati Mma, categoria 70 kg.

Marco e Gabriele Bianchi: chi sono i due accusati dell'omicidio di Willy Monteiro

I fratelli Bianchi e l'omicidio di Willy Monteiro

Stando agli accertamenti degli investigatori, proprio i fratelli Bianchi svolgevano una opera di coordinamento dell'attivita' di spaccio, impartendo precise indicazioni ai vari complici. Inoltre, sia gli spacciatori che gli acquirenti ricorrevano ad un linguaggio criptico concordato, in cui lo stupefacente veniva chiamato in modi variegati ("... caffe'... magliette... aperitivo...chiavi... il CD di Gomorra..."). Le consegne venivano eseguite con metodo "itinerante", concordando, cioe', di volta in volta, luoghi, orari e modalita' sempre differenti. Il circuito era ben collaudato, a tal punto che nonostante il lockdown le consegne avvenivano ugualmente, sfruttando le poche occasioni in cui erano consentiti gli spostamenti sul territorio.

Nell'interrogatorio di garanzia davanti al Gip i fratelli Bianchi hanno respinto le accuse di aver colpito Monteiro: "Non lo abbiamo toccato". Successivamente avrebbero chiesto l'isolamento in carcere per paura e di avere altre bevande oltre all'acqua a Rebibbia. Sono stati successivamente trasferiti nelle celle protette. 

I carabinieri avrebbero accertato i ruoli ricoperti e ricostruito il modus operandi del gruppo, appurando che gli indagati ricorrevano abitualmente ad azioni violente e minacce per intimorire e obbligare gli assuntori di droga a pagare i compensi pattuiti per l'acquisto dello stupefacente. 

Marco e Gabriele Bianchi sono due personaggi molto noti ad Artena, e lo erano già da ben prima prima del pestaggio in seguito al quale Willy Monteiro Duarte è stato ucciso. Moltissimi giovani del luogo a fine estate, interpellati in merito, avevano hanno dichiarato che i due lottatori professionisti di MMA erano volti noti in alcuni "giri" dei Castelli Romani. A fine settembre il legale di Marco e Gabriele Bianchi aveva rinunciato al ricorso in appello fissato per il 23 settembre, non chiedendo quindi la scarcerazione per i suoi assistiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco e Gabriele Bianchi arrestati per droga

Today è in caricamento