Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Pescara

Soccorsa per un malore, le fanno solo una flebo: Monica muore dopo un'ora

Soccorritori indagati per omicidio colposo dopo la morte di Moniva Ivanova, 30enne estone residente nel pescarese: nel fascicolo aperto dal Pm di Pescara Rosangela Di Stefano finiscono il medico, l'operatore sociosanitario e l'autista dell'ambulanza

PESCARA - Diventa un caso giudiziaro la tragica morte avvenuta domenica sera a Città Sant'Angelo di una 30enne estone. Maria Monica Ivanova aveva accusato un malore in casa ed era stata visitata dagli opreratori del 118 che tuttavia non avevano ritenuto che ci fosse di che preoccuparsi. Un ora dopo il cuore della donna ha smesso di battere. Ora il Pubblico Ministero di Pescara Rosangela Di Stefano ha iscritto nel registro degli indagati il medico, l'operatore sociosanitario e l'autista dell'ambulanza. Il fascicolo dalle Procura recita l'accusa: "Omicidio colposo".

L'esito dell'autopsia condotta dal medico legale Cristian D'Ovidio ha appurato che la causa del decesso è da attribuire a una "enterite emorragica connessa a problematiche preesistenti".

La madre, che era con la sfortunata 30enne nella sua abitazione di Città Sant'Angelo, aveva chiamato i soccorsi. Secondo una prima ricostruzione della vicenda all'arrivo del personale medico in ambulanza, le è stata applicata una flebo ed effettuati tutti gli accertamenti del caso. I parametri rientravano nella norma e scongiuravano qualsiasi altro intervento e un'eventuale degenza ospedaliera. Una nuova crisi gastrointestinale si è però manifestata poco dopo, risultando fatale per un organismo già seriamente compromesso.

Aperta un'inchiesta per omicidio colposo

La Magistratura ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo. Tra gli indagati, oltre al medico in servizio, vi sono anche un volontario e l'autista del mezzo di soccorso. I periti di parte, presenti durante l'esame autoptico, attendono ancora i risultati a livello istologico e tossicologico per verificare se alla base delle "problematiche preesistenti" ci fossero anche altri elementi riconducibili a una patologia pregressa e cronica.

A indagine conclusa la salma potrà essere trasportata a Tallin per la cremazione.

Tutti gli aggiornamenti su Il Pescara

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorsa per un malore, le fanno solo una flebo: Monica muore dopo un'ora

Today è in caricamento