rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Pisa

Roberta Ragusa, la svolta: "Marito rinviato a giudizio"

Lo ha confermato il procuratore di Pisa Ugo Adinolfi durante la trasmissione televisiva "Chi l'ha visto?". Il tribunale dovrà fissare la data dell'udienza preliminare

PISA - Antonio Logli avrebbe ucciso la moglie Roberta Ragusa, la donna scomparsa la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 da Gello di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa: ne sono convinti gli inquirenti.

La procura della Repubblica di Pisa ha infatti firmato la richiesta di rinvio a giudizio per Logli. Lo ha confermato il procuratore Ugo Adinolfi in un'intervista telefonica rilasciata, ieri sera, a 'Chi l'ha visto?' su Raitre.
 
L'accusa è omicidio volontario e distruzione di cadavere. Entro la fine della settimana gli atti arriveranno al tribunale che avrà poi circa un mese di tempo per fissare la data dell'udienza preliminare. Il difensore di Logli, Roberto Cavani, non ha prodotto alcuna memoria. "Evidentemente - ha detto Adinolfi - non vorrà scoprire le sue carte". (da PisaToday)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Ragusa, la svolta: "Marito rinviato a giudizio"

Today è in caricamento