Lunedì, 14 Giugno 2021
Caso marò

Marò, è il giorno della verità: attesa per la sentenza del tribunale del mare

È atteso in mattinata il verdetto del Tribunale internazionale per il diritto del mare di Amburgo sul caso dei due fucilieri di Marina. Attualmente Salvatore Girone è ancora trattenuto in India, mentre Massimiliano Latorre è in "permesso" fino al gennaio 2016 per curarsi dai postumi di un'ischemia

È attesa in mattinata la sentenza del Tribunale internazionale per il diritto del mare di Amburgo sul caso dei due fucilieri della Marina Militare, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati dal governo indiano dell'omicidio di due pescatori del Kerala durante un'attività antipirateria a bordo del mercantile italiano Enrica Lexie il 15 maggio 2012. Il verdetto è atteso per le 11. 

L'ambasciatore italiano Francesco Azzarello, in qualità di capo della delegazione italiana, ha ribadito nei giorni scorsi le richieste del governo di Roma: piena giurisdizione al nostro Paese sul caso dei marò e quindi una sentenza che imponga a New Delhi di rinunciare a qualsiasi misura amministrativa o penale nei confronti dei due militari che vanno rimessi immediatamente in libertà.

La controparte indiana, dal canto suo, ha rivendicato il diritto di processare i due marò, accusando l'Italia di malafede e ha chiesto al tribunale di rifiutare in toto le richieste avanzate dal governo italiano. L'India contesta dunque la competenza dello stesso Tribunale a decidere sulla giurisdizione del caso (che sia Delhi che Roma rivendicano). 

Attualmente Salvatore Girone è ancora trattenuto in India, presso l'ambasciata italiana, mentre Massimiliano Latorre è in "permesso" fino al gennaio 2016 per curarsi dai postumi di un'ischemia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marò, è il giorno della verità: attesa per la sentenza del tribunale del mare

Today è in caricamento