Sabato, 19 Giugno 2021
NUORO

Nuoro, ucciso con due colpi di fucile mentre è al lavoro

La vittima è un piccolo imprenditore di 27 anni, Massimiliano Langiu, freddato con due colpi di arma da fuoco al volto. Langiu è stato sorpreso alle spalle dal killer che evidentemente conosceva le sue abitudini

E’ stata un’esecuzione in piena regola quella avvenuta ieri in provincia di Nuoro, tra Gairo Vecchia e Gairo Taquisara.

La vittima è un piccolo imprenditore edile, Massimiliano Langiu, freddato con due colpi di fucile al volto  davanti alla porcilaia che aveva avviato di recente con alcuni soci.

Sulla dinamica dell’omicidio gli inquirenti non hanno dubbi: si tratterebbe di un agguato meticolosamente preparato.  

Qualcuno, forse una sola persona, ha atteso Langiu e gli ha sparato due fucilate a pallettoni alla testa. La vittima è stata sorpresa alle spalle dal killer che evidentemente conosceva le sue abitudini.

Sarà ora l’autopsia a dover stabilire l’ora del decesso e a fornire indicazioni utili alle indagini. Il cadavere è stato trovato solo alle 21 di sera da alcuni amici che lo cercavano visto che i familiari non riuscivano a rintracciarlo.

L’unica certezza è che alle nove del mattino Langiu era ancora vivo perché ha scritto un post sulla sua pagina Facebook. Raccapricciante la scena che si sono trovati davanti gli amici di Massimiliano: l’uomo giaceva a terra con il cranio sfondato; i carabinieri hanno trovato brandelli di cervello sparsi ovunque.

Langiu aveva anche dei piccoli precedenti per reati contro il patrimonio. Il delitto sembra essere maturato nell'ambiente agricolo, ma non si escludono altre piste.  

Gli inquirenti stanno cercando di capire se possa esserci un collegamento con un delitto avvenuto  a Gairo a metà novembre 2014: Aldo Caboi, 63 anni, raggiunto da un proiettile alla testa, è morto dopo una settimana di agonia in ospedale. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuoro, ucciso con due colpi di fucile mentre è al lavoro

Today è in caricamento