rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
L'incidente mortale / Roma

Suv travolge auto e bimbo di 5 anni muore, chiesto il giudizio immediato per lo youtuber alla guida

Matteo Di Pietro era alla guida della Lamborghini coinvolta nell'incidente con la Smart in cui viaggiava il piccolo Samuel, rimasto ucciso

La procura di Roma ha chiesto il giudizio immediato per Matteo Di Pietro, lo youtuber che era alla guida del suv Lamborghini coinvolto nell'incidente, avvenuto lo scorso 14 giugno a Casal Palocco, in cui è morto un bambino di 5 anni. Il piccolo viaggiava con la mamma e la sorellina rimaste ferite nello scontro. A Matteo Di Pietro, legato al gruppo di youtuber TheBorderline, i pm di Roma contestano le accuse omicidio stradale aggravato e lesioni.

Il suv a oltre 120 chilometri orari per "impressionare"

Lo scorso 22 giugno il gip aveva disposto gli arresti domiciliari per Di Pietro sottolineando tra l'altro che il giovane stesse andando a oltre 120 chilometri orari e che le telecamere utilizzate per i video siano sparite. Di Pietro, scriveva il gip, aveva noleggiato il Suv Lamborghini con ''l'unico ed evidente fine di impressionare e catturare l'attenzione di giovani visitatori del web per aumentare i guadagni della pubblicità, a scapito della sicurezza e della responsabilità e di conseguenza a procedere a una velocità superiore ai limiti indicati.

Tanto più che alcuni dei passeggeri presenti all'interno della Lamborghini avevano più volte invitato a ridurre la velocità che percepivano eccessiva rispetto al limite dei 50 km/h''. Ora la richiesta di giudizio immediato avanzata dai pm è al vaglio del Giudice delle indagini preliminari.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suv travolge auto e bimbo di 5 anni muore, chiesto il giudizio immediato per lo youtuber alla guida

Today è in caricamento