Sabato, 19 Giugno 2021
Si indaga sulla dinamica / Salerno

Matteo Leone: è morto il giovane operaio schiacciato da un carrello

Aveva 35 anni, era dipendente di una cooperativa e lavorava al porto commerciale di Salerno

Matteo Leone aveva 35 anni

Matteo Leone non ce l'ha fatta. È morto nella notte l'operaio di 35 anni coinvolto in un terribile incidente sul lavoro avvenuto nel pomeriggio di martedì 25 maggio al molo 10 del porto commerciale di Salerno. Troppo gravi le ferite riportate dall'uomo, travolto da un carrello elevatore, una macchina operatrice secondo una prima ricostruzione guidata da un collega. Era dipendente di una cooperativa. Dopo l'incidente e i soccorsi immediati da parte dei sanitari del 118, era stato trasportato in condizioni disperate all'ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno dove i medici lo hanno sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Poi intorno all'una di notte il drammatico epilogo. Lesioni gravissime e politraumi contro i quali i medici nulla hanno potuto. Proseguono le indagini per ricostruire la dinamica del tragico incidente.

Matteo Leone: è morto il giovane operaio schiacciato da un carrello nel porto di Salerno

"L'ennesimo incidente al porto di Salerno è lo specchio dei tempi che viviamo - ha commentato Gigi Vicinanza, componente della segreteria nazionale della Cisal Metalmeccanici -. Tutti in prima linea a rivendicare interventi in tal senso e poi tutti inermi davanti a questi episodi. A chiarire responsabilità e dinamica ci penseranno le forze dell'ordine, ma i sindacati devono tornare a fare il sindacato. Basta passerelle con istituzioni sorde e assenti agli appelli che lanciamo da mesi. Lo scalo portuale è una polveriera - ha aggiunto -. Tutti lo sanno, ma nessuno fa nulla. Ora preghiamo per il ragazzo vittima di questo incidente. Ma ora serve responsabilità. Il prefetto si dimetta se non è in grado di gestire l'emergenza sicurezza sui luoghi di lavoro che, dopo il covid, è la più importante sul nostro territorio".

Tifoso della Salernitana, Matteo due anni fa aveva sconfitto una grave malattia. Nove anni fa, il papà Emilio era rimasto coinvolto in un altro incidente al porto. Tanto dolore per i familiari e gli amici del centro storico di Salerno, dove era molto conosciuto. "Esprimo alla famiglia, agli amici ed ai colleghi di lavoro il cordoglio dell'amministrazione comunale per la morte di Matteo Leone. La tragica fine del giovane lavoratore portuale addolora tutta la nostra comunità. Ogni morte sul lavoro è straziante ed inaccettabile. E rende urgente la verifica dell'accaduto insieme al massimo impegno per la prevenzione e la sicurezza". Così il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ha voluto ricordare il giovane operaio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Leone: è morto il giovane operaio schiacciato da un carrello

Today è in caricamento