Caccia a Messina Denaro, maxi-blitz all'alba: centinaia di poliziotti in azione

Dall'alba di giovedì a Castelvetrano, in provincia di Trapani, 130 poliziotti della Squadra Mobile di Palermo e dello Sco hanno controllato abitazioni, negozi, masserie di una trentina di presunti fiancheggiatori del capomafia

E' caccia aperta a Matteo Messina Denaro, il boss mafioso latitante da quasi venticinque anni.

130 poliziotti in azione

Dall'alba di giovedì a Castelvetrano, in provincia di Trapani, 130 poliziotti della Squadra Mobile di Palermo e dello Sco hanno controllato abitazioni, negozi, masserie di una trentina di presunti fiancheggiatori del capomafia, latitante dal '93, indagati per favoreggiamento.

Indicato come il numero uno di Cosa nostra, Matteo Messina Denaro è tra gli uomini più ricercati del mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Duro colpo ai fiancheggiatori

L'operazione di oggi infligge un durissimo colpo agli "angeli custodi" del padrino, figlio dello storico capomafia castelvetranese Francesco Messina Denaro. La indagini coordinate dal procuratore di Palermo Francesco Lo Voi e dall'aggiunto Paolo Guido.

Messina Denaro, il clan ha paura delle microspie: "Vertici nella cella frigorifero" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, dalla suola delle scarpe alle verdure: i chiarimenti dell'Iss

  • Coronavirus, lo stop dei benzinai: "Chiudiamo gli impianti: prima sulle autostrade, poi gli altri"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Coronavirus, Mattarella ha firmato il decreto: da oggi al via la nuova stretta, cosa cambia

Torna su
Today è in caricamento