Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca Torino

Travolto dopo una lite in Val di Susa: Matteo si è svegliato dal coma

Il giovane centauro, insieme alla fidanzata Elisa, che ha perso la vita, era stato travolto dal furgone di De Giulio lo scorso 9 luglio

Matteo Penna ed Elisa Ferrero


Matteo Penna si è svegliato dal coma. Il giovane motociclista che lo scorso 9 luglio era stato travolto a Condove, insieme alla sua fidanzata, dalla Ford Transit di Maurizio De Giulio oggi, a un mese dall'accaduto, è finalmente cosciente. Il ragazzo, che forse ancora non sa della morte di Elisa, è rimasto per 30 giorni in coma e successivamente in uno stato di torpore che non permetteva ai medici di sciogliere la prognosi. Ma Matteo se la caverà: ne avrà per quattro mesi e, prima di essere trasferito, rimarrà in rianimazione ancora per qualche giorno: giusto il tempo di effettuare alcuni accertamenti clinici. 

Matteo Penna ed Elisa Ferrero, dopo un diverbio con De Giulio, durante il quale il giovane aveva dato una "manata" allo specchietto retrovisore del suo furgone, erano stati inseguiti dal conducente che a gran velocità aveva urtato e trascinato per metri la motocicletta. Elisa in quel frangente è morta sul colpo. De Giulio si trova in carcere con l'accusa di omicidio volontario. 

La notizia su TorinoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto dopo una lite in Val di Susa: Matteo si è svegliato dal coma

Today è in caricamento