Venerdì, 7 Maggio 2021
Fine delle speranze / Padova

Mattia Fogarin, il ragazzo scomparso dieci giorni fa da Padova è stato trovato morto in un fiume

A dare l'allarme è stato un passante. Esclusa al momento la morte violenta, il pm ha disposto l'autopsia

È di Mattia Fogarin il corpo ritrovato questa mattina nelle acque del fiume Bacchiglione a Padova. Il giovane padovano di 21 anni era scomparso nel nulla una decina di giorni fa.

Intorno alle dieci di questa mattina un passante ha notato una sagoma galleggiare in acqua e ha dato l'allarme. Il ritrovamento all'altezza del Bassanello nella zona di via Cremonini. I vigili del fuoco hanno recuperato il corpo mentre sul posto sono arrivati il colonnello Luigi Manzini, comandante dei carabinieri di Padova e il pm di turno Sergio Dini. Presenti anche i genitori di Mattia, che hanno seguito tutte le operazioni sull'argine, protetti dal cordone dei carabinieri. Esclusa la morta violenta, il pm ha comunque disposto l'autopsia. 

La scomparsa di Mattia Fogarin

Nella notte tra domenica 21 e lunedì 22 marzo il ragazzo era rientrato a casa, nel rione San Gregorio, e con fare concitato avrebbe detto ai genitori di aver fatto qualcosa di irreparabile, per poi sparire. I carabinieri della compagnia di Padova hanno condotto le ricerche, passando al setaccio anche tutti i casolari abbandonati nella zona. Del suo caso si era interessata anche la trasmissione di RaiTre Chi l'ha visto? e in tutta la città erano comparsi manifesti e volontini. Gli amici di Mattia erano stati ascoltati più volte dagli inquirenti per cercare di capire che fine avesse fatto il giovane. Fino alla drammatica conferma di questa mattina.

Nei mesi scorsi il 21enne si sarebbe innamorato di una ragazza, ascoltata anche più volte dai carabinieri e dalla Procura per ricostruire le ultime ore di Mattia. Prima di andarsene dalla casa dei genitori, il giovane aveva pronunciato frasi riconducibili proprio a lei: "Ho fatto una cosa alla quale non posso rimediare. Se non faccio qualcosa subito mi vengono a prendere a casa. Voglio farla finita". Poche ore prima del ritrovamento del cadavere del giovane, la ragazza aveva fatto un nuovo appello in tv, accogliendo la richiesta dei genitori del 21enne: "Mattia torna a casa, non hai fatto niente di male. Tutto si può risolvere".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattia Fogarin, il ragazzo scomparso dieci giorni fa da Padova è stato trovato morto in un fiume

Today è in caricamento