Mercoledì, 14 Aprile 2021
Il caso

Papa, parla il medico Fukushima: "Non ho mai curato Bergoglio"

Il neurochirurgo giapponese nega di aver visto ultimamente il Santo Padre: "Sono state scritte tante falsità, non ho mai curato Papa Francesco. L'ho incontrato una sola volta". Pronta la risposta del direttore di Qn: "Abbiamo parlato di un consulto, non di cure"

ROMA - Il neurochirurgo giapponese Takanori Fukushima rompe il silenzio e in una telefonata con l’Ansa, dalla sua casa americana di Raleigh, in Nord Carolina, smentisce la notizia pubblicata dal Quotidiano Nazionale in merito allo stato di salute del Pontefice. Fukushima si dice stupito per "l'inattesa sovraesposizione mediatica" del caso e ammette che "sono state scritte tante falsità".

Non ho mai curato il Papa: l’ho incontrato solo una volta e non credo si ricordi di me

La smentita del neurochirurgo arriva dopo che nei giorni scorsi il Quotidiano Nazionale ha dato la notizia che il Papa sarebbe affetto da un tumore al cervello, notizia poi smentita dal Vaticano. "Qualcuno porta avanti un qualcosa di deludente e di disgustoso. E' davvero meschino inventare che Francesco soffra di una malattia al cervello, come se non sia in grado per questo di agire con cognizione di causa. Evidentemente il suo magistero così limpido, sereno e insieme deciso, sta colpendo nel segno e a qualcuno tutto ciò non va a genio", ha commentato monsignor Marcello Semeraro, vescovo di Albano e segretario del consiglio di nove cardinali che coadiuvano il Papa nella riforma della Curia romana.

Pronta la risposta di Andrea Cangini, direttore di Qn, alla smentita del neurochirurgo: "Garantisco che non abbiamo nessuna intenzione di spalleggiare guerre intestine in Vaticano. Il primo elemento sulla malattia del Papa lo abbiamo avuto prima dell'estate, ma non conoscevamo i dettagli. Abbiamo tenuto la notizia ferma proprio per verificarla", spiega il direttore. "Il fatto che sia stata pubblicata durante il Sinodo, cosa che autorizza i dietrologi a vederci tracce di un complotto, è puramente casuale". Cangini ribadisce di avere una "prova scritta", ma non la cartella clinica. Sulla smentita dei collaboratori del neurochirurgo, "fa tutto parte delle smentite che ci aspettavamo". "Il professor Fukushima ha impiegato tre giorni a smentire una notizia che non abbiamo mai dato. Il Quotidiano Nazionale ha riferito che è stato chiamato in Vaticano per un consulto, non per una visita, e questo non fa certo di lui il medico curante del Santo Padre", conclude Cangini.
 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa, parla il medico Fukushima: "Non ho mai curato Bergoglio"

Today è in caricamento