Martedì, 19 Gennaio 2021
Francia

La coppia che trova il messaggio di un piccione viaggiatore di un secolo fa

I due facevano trekking nell'est della Francia. Una minuscola capsula di alluminio, parole scritte con una calligrafia quasi indecifrabile: un pezzo di storia

Si sarebbero accontentati di qualche bel panorama e un po' di sano esercizio fisico. Invece si sono ritrovati tra le mani un piccolo pezzo di storia, di vita vissuta ai tempi della Grande Guerra, o forse qualche anno prima.

Trovano il messaggio di un piccione viaggiatore di oltre 100 anni fa

Una coppia che faceva trekking nell'est della Francia ha scoperto una minuscola capsula di alluminio contenente il messaggio di un soldato prussiano affidato a un piccione viaggiatore oltre 100 anni fa. Il messaggio di un soldato di fanteria di stanza a Ingersheim, scritto in tedesco appena leggibile, dettaglia delle manovre militari avvenute apparentemente durante la prima guerra mondiale ed è indirizzato a un ufficiale superiore, ha detto all'Afp Dominique Jardy, curatore del museo del memoriale di Le Linge, a Orbey, nell'est della Francia.

Su consiglio dei parenti, la coppia ha infatti consegnato la capsula e il suo messaggio al museo, situato non lontano dal luogo del ritrovamento.

La data è il 16 luglio ma l'anno non è chiarissimo, probabilmente il 1916 o forse il 1910. Il messaggio, scritto con calligrafia appena leggibile,  è il seguente: "Il plotone Potthof è sotto il fuoco mentre raggiunge il confine occidentale del campo di parata, Potthof risponde al fuoco e si ritira dopo un po'. A Fechtwald metà del plotone è stato neutralizzato, il plotone Potthof si ritira con forti perdite". Allora Ingersheim, oggi nel dipartimento del Grand Est della Francia, faceva parte della Germania.

Il ritrovamento in un campo di Ingersheim

La coppia ha trovato la capsula in una campo di Ingersheim, nel dipartimento dell'Alto Reno, nel mese di settembre, ha detto Jardy, che ha definito la scoperta "super rara. La capsula con il messaggio sarà in mostra al vicino museo di Orbay, dedicato a una della battaglie più sanguinose della Grande Guerra. Il minuscolo pezzo di carta e la capsula diventeranno parte dell'esposizione permanente (vetro antiriflesso e ambiente ermetico per impedirne il deterioramento).

Secondo gli esperti, la capsula probabilmente è salita in superficie nel corso del tempo, come a volte è il caso delle granate o dei proiettili delle due guerre mondiali.

La prima guerra mondiale è stato uno dei conflitti più sanguinosi della storia umana. In poco più di quattro anni morirono circa 2 milioni di soldati tedeschi insieme a 1.110.000 austro-ungarici, 770.000 turchi e 87-500 bulgari. Tra gli Alleati persero la vita 2 milioni di soldati russi, 1.400.000 francesi, 1.115.000 dell'Impero britannico, 650 000 italiani, 370 000 serbi, 250 000 rumeni e 116 000 statunitensi.

Trova un messaggio in una bottiglia dopo 50 anni: l'autore scoperto grazie a Facebook

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La coppia che trova il messaggio di un piccione viaggiatore di un secolo fa

Today è in caricamento