Domenica, 13 Giugno 2021
METEO

Meteo, in arrivo la giornata più calda

Venerdì 17 luglio 2015: una data che entra nella storia "del meteo". Ecco, nel dettaglio, cosa ci aspetta e quali saranno le città più torride

ROMA - E' l'Estate più calda da 136 anni a questa parte. E' il National Oceanic and Atmospheric Administration a registrare il record che, domani, "travolgerà" l'Italia facendola precipitare nella giornata più calda del mese. L'ondata di caldo in tutto il continente ha portato anomalie delle temperature medie superiori a 7 gradi.

VENERDì 17 - Il picco del caldo africano è previsto nella giornata di venerdì 17 e continuerà nel corso del weekend. Le aree più bollenti saranno la Val Padana e tutti i settori interni del Centro-Sud, con l'Afa che tornerà a farsi sentire con forza nei grandi centri urbani e lungo le coste, soprattutto tra il tardo pomeriggio e le ore serali; notti tropicali al Nord, con minime che difficilmente scenderanno sotto i 24/26°C. 

LE CITTA' PIU' ROVENTI - Ecco le città più roventi: Terni e Foggia arriveranno a 39°; quindi Roma, Firenze, Bologna, Benevento e Matera dove si toccheranno i 38°; a Bolzano, Verona, Ferrara, Perugia e Macerata la temperatura arriverà a 37°. "Solo" 36°, invece, per Milano, Brescia, Piacenza e Grosseto e 35° per Torino. Caldo molto intenso anche sulle aree interne di Sicilia e Sardegna. Domenica parziale attenuazione della canicola al Nord, con qualche veloce temporale. 

DA DOMENICA - Gran caldo africano per molti giorni ancora sebbene domenica un lieve cedimento dell'alta pressione determinerà l'inserimento di refoli freschi verso la Penisola. E' poca cosa però, ma dovrebbe bastare per "attivare" qualche temporale tra domenica e lunedì su Alpi e zone di pianura del Nord.

scenario-verso-il-25-luglio-3bmeteo-65966-2

DAL 24 LUGLIO - Alta pressione ben salda almeno fino al 23-24; secondo gli ultimi aggiornamenti i modelli matematici sarebbero concordi per un calo della pressione sull'Europa centrale e poi sul Mediterraneo. Le correnti dal Nord Atlantico avrebbero infatti l'intenzione di minare la stabilità nell'ultima settimana di Lugli,o attraverso una passata temporalesca ad iniziare dal Nord Italia con annesso calo termico. I contrasti tra l'aria fresca in arrivo con quella molto calda potrebbero risultare intensi, dunque il prezzo da pagare sarebbero i forti temporali, anche con grandine. E' uno scenario che andrà convalidato nei prossimi aggiornamenti. (Fonte 3bmeteo.com)

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, in arrivo la giornata più calda

Today è in caricamento