rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
METEO

In arrivo la settimana più fredda dell'anno

Lunedì temperature sotto zero al Centro-Nord: anche -3 e fiocchi a Milano. Risveglio bianco anche per Torino, Genova e Savona

Correnti gelide di origine polare ormai si sono impossessate dell'Italia, favorendo ovunque un ulteriore graduale aumento del freddo, con piogge e nevicate fino a quote molto basse che però rimarranno concentrate più che altro al Sud e sul Medio Adriatico.

Lunedì, in base alle previsioni di Epson meteo, ci raggiungerà una nuova intensa perturbazione, la quarta di febbraio che si accompagna a venti più miti ma anche decisamente più umidi che scontrandosi con l'aria gelida giunta nel fine settimana, riporteranno la neve in Pianura Padana.

Farà molto freddo nelle prime ore della giornata in parecchie città del Centronord. Di seguito alcune temperature minime previste: -6 gradi per Cuneo, -5 gradi per Bolzano, -4 gradi per Aosta, Novara, Torino, -3 gradi per Milano, Brescia, Bergamo, Campobasso, Piacenza, -1 gradi per Bologna, Verona, Pisa, Rieti, Viterbo e 0 gradi per Rimini, Venezia e Grosseto.

Sabato tempo bello al Nord. Nuvole altrove: neve lungo le coste su Marche e Abruzzo; piogge sparse su Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Isole, con nevicate oltre 300-500 nelle zone interne di Sardegna e Sud, al di sopra di 700 metri in Sicilia. Temperature in ulteriore diminuzione e freddo intenso: gelate mattutine diffuse al Centronord. Venti moderati settentrionali.

Sabato, la quota neve al Sud si manterrà tra 400-500 metri. A fine giornata però tra Basilicata, Campania e Puglia potrebbe scendere fino a 200-300 metri. Città come Avellino, Benevento e Potenza potrebbero essere imbiancate. Sui rilievi di Calabria e Sicilia la quota neve si manterrà intorno ai 600-800 metri. Sul Medio Adriatico, tra Abruzzo, Marche e Molise, è prevista neve fin quasi sulle coste; città come Pescara e Ancona potrebbero vedere qualche spruzzata di neve. Anche domani sarà una giornata ventosa soprattutto al Centrosud per venti da nord che potranno arrivare fino a 50-60 Km/h.

Domenica a inizio giornata prevarrà il sole con residua instabilità tra Calabria e Sicilia. Nel corso delle ore ci sarà un graduale aumento della nuvolosità, specialmente al Nordovest per l'arrivo di una nuova intensa perturbazione.

Sui rilievi di Calabria e Sicilia la quota neve scenderà fino a 300-400 metri. In mattinata saranno possibili dei brevi rovesci di neve sulle coste adriatiche (possibili in zone a Rimini, nel molisano e nel gargano). Con il peggioramento del tempo sul Nordovest, tra sera e notte inizierà a nevicare sulle Alpi occidentali, qualche pioggia è previste tra Liguria e alta Toscana e qualche fiocco di neve potrebbe fare la sua comparsa a La Spezia e Pisa.

Lunedì, la maggior parte della città del Nordovest si potrà svegliare tinta di bianco (Torino, Cuneo, Novara, Milano, Bergamo eccà proprio Milano potrebbe vedere gli accumuli più significativi; possibile risveglio bianco anche per Genova e Savona) mentre al Nordest la neve si trasformerà presto in pioggia. Attenzione perche lunedì non saranno significative solo le nevicate ma anche le piogge che saranno particolarmente abbondante sul versante tirrenico e al Nordest. Forti venti sul Tirreno, in Sardegna e sull'alto Adriatico arriverà un forte Scirocco.

Dalla prossima settimana comincerà un graduale rialzo termico, ma il clima si manterrà freddo con temperature tipicamente invernali. Da metà mese inizierà invece un periodo relativamente più mite. Le elaborazioni a lungo termine non "vedono" altre irruzioni gelide almeno fino all'inizio di marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arrivo la settimana più fredda dell'anno

Today è in caricamento