Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Meteo, è un lunedì di allerta rossa: neve, pioggia e venti forti

In Liguria e Toscana è allerta rossa. Nuove piogge e nevicate sono previste nelle prossime ore al Nord. Vera e propria bufera ad Aosta, dove è caduto mezzo metro di neve

È un lunedi con l'allerta maltempo in Italia in varie regioni. Nuove piogge e nevicate sono previste nelle prossime ore sulle regioni settentrionali. Vera e propria bufera di neve ad Aosta, dove è caduto mezzo metro di neve.

Disagi alla circolazione ferroviaria

Disagi alla cicrolazione ferroviaria, soprattutto locale. In Liguria il traffico ferroviario è sospeso sulle linee Acqui Terme-Genova e Arquata Scrivia-Genova (via Busalla) per avverse condizioni meteo, con una previsione di riapertura alle ore 10. I treni cancellati sono 8 sulla linea Genova-Ovada-Acqui Terme e 13 sulla Genova-Busalla-Arquata Scrivia e ritorno. Il provvedimento si è reso necessario per il perdurare delle avverse condizioni meteo e la conseguente formazione di ghiaccio sulla linea di alimentazione elettrica dei treni. Non sono stati previsti servizi sostitutivi con bus, a causa di indisponibilità da parte delle ditte fornitrici.

Sempre il Liguria la circolazione è fortemente rallentata anche sulla linea San Giuseppe di Cairo-Savona.

A causa del maltempo in Piemonte, sulla linea Ivrea-Aosta questa mattina saranno cancellate le corse dei treni regionali 4004, 4005, 4006 e 4008. Tra Toscana ed Emilia-Romagna il traffico ferroviario è invece fortemente rallentato fra Prato e Pianoro (linea Bologna-Prato) per avverse condizioni meteo. La circolazione è anche interrotta fra Pontremoli e Fornovo, sulla linea Parma-La Spezia. Trenitalia informa che sono stati attivati autobus sostitutivi fra Pontremoli e Fornovo. Nel Lazio il traffico ferroviario è stato sospeso sulla linea Roma-Orte, in direzione Roma, dalle 5.30 alle 6.45, per un problema tecnico a un treno passeggeri regionale a Civita Castellana. Cinque convogli sono stati limitati nel percorso.

Le previsioni per lunedì 11 dicembre

In Liguria e Toscana scatta l'allerta rossa. La perturbazione di origine atlantica che sta interessando il nostro Paese porterà dapprima aria fredda polare determinando estese nevicate sulle regioni settentrionali ed a seguire aria calda ed instabile dall’Africa settentrionale, che attiverà un’intensa ventilazione meridionale, con temperature in marcato rialzo e piogge localmente intense al centro-nord. L’avviso della Portezione Civile prevede nevicate al di sopra dei 200-400 metri e con sconfinamenti fino a quote di pianura, sul Piemonte in estensione al Friuli Venezia Giulia, dove la quota neve sarà in rialzo fino a 1000 metri, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti, specie sui rilievi.

Previste, inoltre precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia e sul Lazio, specie sui settori meridionali e su Abruzzo e Molise, in particolare sui settori appenninici. Tali fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Attesi venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali, con rinforzi fino a burrasca forte su Sardegna, Campania, Abruzzo, Molise, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con possibili mareggiate sulle coste esposte.

Neve e pioggia: allerta rossa

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di oggi allerta rossa per rischio idrogeologico localizzato sui bacini di levante in Liguria e sulla Valdarno Inferiore, Versilia e Reno in Toscana, allerta rossa per rischio idraulico diffuso sempre in Toscana, su tutti i bacini del Serchio, su Bisenzio e Ombrone e in Lunigiana. L’allerta arancione per rischio idrogeologico sarà sui bacini liguri centrali, sull’Emilia centro-occidentale e in Lombardia sulle aree alpine e prealpine centro-orientali. Allerta gialla sulle restanti aree della Liguria, sul Piemonte meridionale, sulla provincia autonoma di Trento, su parte di Lombardia, di Veneto, di Friuli-Venezia-Giulia e dell’Emilia-Romagna, sull’Umbria, parte della Toscana appenninica centrale, sul Lazio, sulle zone interne di Abruzzo e Molise.

Meteo Liguria, aggiornamenti su GenovaToday

Allerta meteo in Toscana

Diventa rossa l'allerta meteo per l'Alta Toscana. La sala operativa unificata della protezione civile regionale ha emesso infatti un nuovo avviso di criticità, valido fino a mezzanotte di lunedì 11 dicembre. Le aree dove il codice è più alto sono la Lunigiana, le Apuane, la Garfagnana, la valle del Reno fino alla costa e la Versilia, il Valdarno inferiore tra Lucca e Pistoia e il bacino dell'Ombrone pistoiese e del Bisenzio pratese. L'allerta - spiega la regione - è stata decisa a seguito dell'ultimo bollettino meteo, che prevedeva un deciso rinforzo dei venti e piogge diffuse e persistenti a partire da domenica pomeriggio, con innalzamento del rischio idrogeologico.  I fenomeni saranno più accentuati a ridosso di montagne e colline.

Nel corso della giornata di lunedì le precipitazioni tenderanno a isolarsi sui rilievi risultando comunque ancora persistenti e a tratti moderate su quelli settentrionali, con cumulati attesi nel corso della giornata medi abbondanti su Lunigiana e Garfagnana, tra significativi ed abbondanti sulle Apuane e le restanti zone dell'Appenino settentrionale e massimi ancora fino a molto elevati sui rilievi di Lunigiana e Garfagnana e intensità oraria generalmente moderata.

Meteo Toscana, aggiornamenti su FirenzeToday

Allerta meteo nel Lazio

Allerta maltempo nella Regione Lazio, dalle prime ore di oggi e per le successive 24-36 ore: codice giallo per rischio idrogeologico per temporali su tutte le zone di allerta della regione. Si prevedono sul Lazio precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, specie sui settori meridionali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Il Centro funzionale regionale ha quindi emesso un bollettino di criticità idrogeologica e idraulica: codice giallo per rischio idrogeologico per temporali su bacini costieri Nord, bacino medio Tevere, Appennino di Rieti, Roma, Aniene, bacini costieri Sud e bacino del Liri.  Inoltre è ancora valido l`avviso di condizioni metereologiche avverse emesso ieri, che prevedeva, dal pomeriggio di oggi e per le successive 24-36 ore, in tutte le zone di allerta del Lazio venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali, con rinforzi fino a burrasca forte. Possibili mareggiate sulle coste esposte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, è un lunedì di allerta rossa: neve, pioggia e venti forti

Today è in caricamento