Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Allerta maltempo della Protezione civile: ancora nevicate e venti forti

La zona del medio Adriatico sarà la più colpita. Diramata criticità arancione sull'Abruzzo. Problematica la situazione nelle zone in queste ore colpite dalle nuove scosse di terremoto

ROMA - Nuova allerta maltempo della protezione civile: nevicate sono attese anche sui settori nord-orientali di Toscana, fino a pianura, e Campania, sopra i 400-600 metri, ma le più colpite saranno ancora le regioni del medio adriatico, Umbria orientale, Marche, Abruzzo e Molise, in estensione al Lazio orientale, Basilicata e Puglia. Neve anche in Sardegna, quota 400-600 metri. Prevista criticità arancione sull'Abruzzo, già interessato da forti nevicate. Problematica, quindi, la situazione nelle zone in queste ore colpite dalle nuove scosse di terremoto.

LA PROTEZIONE CIVILE - "Una vasta area depressionaria presente sul Mar Mediterraneo, alimentata da aria fredda di origine artica - ha spiegato il Dipartimento della Protezione civile - continua ancora portare maltempo sulla nostra penisola, con diffuse nevicate, anche a quote basse, specie sui settori del medio adriatico, unite a forti venti e diffuse gelate". 

L'ALLERTA - Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile d'intesa con le Regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso, quindi, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra e estende quelli già diffusi nei giorni scorsi. 

LE ZONE A RISCHIO: CLICCA SU CONTINUA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta maltempo della Protezione civile: ancora nevicate e venti forti

Today è in caricamento