Sabato, 5 Dicembre 2020
Isernia

Migrante perde lo status di rifugiato e tenta il suicidio con la candeggina

E' successo in pieno centro ad Isernia. Un giovane, originario della Costa d'Avorio, si è prima inferto dei tagli sui polsi, per poi ingerire il prodotto nocivo. A salvarlo l'intervento dei carabinieri

Foto di repertorio

Dopo aver perso lo status di rifugiato un 25enne della Costa d'Avorio ha provato a togliersi la vita nel centro di Isernia, per fortuna senza riuscirci. Il tentato suicidio è stato bloccato nella mattinata di oggi, giovedì 7 febbraio, dall'intervento dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia. Gli agenti si sono recati in via Gorizia dove hanno trovato il giovane, in evidente stato di alterazione psicofisica, che aveva cercato di farla finita ingerendo della candeggina, dopo essere provocato diversi tagli alle braccia e ai polsi. 

Perde lo status di rifugiato: migrante tenta il suicidio 

L'uomo è stato salvato solo grazie all'intervento dei carabinieri che lo hanno bloccato mentre stava ingerendo il liquido e lo hanno riportato alla calma. Sul posto è intervenuto anche il personale del 118 che ha provveduto a trasportarlo presso il locale Ospedale per gli accertamenti. Da una prima ricostruzione dei militari il gesto, con molta probabilità, è riconducibile al fatto che l'uomo aveva perso da poco lo status di rifugiato.

Lo straniero infatti era ospite di un centro di accoglienza temporaneo locale. Non si escludono però altre motivazioni attualmente al vaglio dei carabinieri. Soltanto qualche giorno fa aveva sconvolto l'opinione pubblica la notizia di Prince Jerry, un altro giovane migrante toltosi la vita sotto un treno dopo essersi visto respingere la richiesta di asilo in Italia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migrante perde lo status di rifugiato e tenta il suicidio con la candeggina

Today è in caricamento