rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Saranno trasferiti ad Augusta / Siracusa

I 120 migranti afghani arrivati in Italia con una barca a vela

Lo sbarco è avvenuto nella notte a Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano. L'imbarcazione sarebbe partita dalla Grecia o dalla Turchia

Maxi sbarco nella notte a Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano. Un'imbarcazione con 120 persone a bordo, tra cui 18 donne e 17 minori, è riuscita a raggiungere autonomamente la terraferma. Le persone sbarcate sarebbero tutte di nazionalità afghana intercettate a bordo di una barca a vela di circa 20 metri. Dopo i controlli sanitari i migranti saranno trasferiti sulla nave quarantena, ormeggiata ad Augusta. Secondo le prime ipotesi, la barca sarebbe salpata nei giorni scorsi da un porto in Grecia o in Turchia. 

Nuovi sbarchi segnalati anche a Lampedusa. Un barchino con 7 tunisini a bordo è stato intercettato nella notte a 1,5 miglia dalle coste dell'isola dai militari della Guardia di finanza, che intorno alle 4.30 hanno bloccato all'imboccatura del porto un'altra carretta con 5 persone. In entrambi i casi le imbarcazioni usate per la traversata sono state poste sotto sequestro e i migranti condotti nell'hotspot di contrada Imbriacola. Sulla più grande delle Pelagie, dopo una tregua dovuta alle cattive condizioni meteo, sono ripresi gli approdi: in poco più di 48 ore sono 300 le persone arrivate sull'isola. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 120 migranti afghani arrivati in Italia con una barca a vela

Today è in caricamento