Migranti, nuovo bando per una "nave quarantena": ancora sbarchi a Lampedusa

Ottanta dei cento migranti (tutti negativi al coronavirus) fuggiti dal Centro d'accoglienza di Caltanissetta sono stati ritrovati. Intanto c'è il nuovo bando per il noleggio di una nave dove far trascorrere la quarantena ai migranti sbarcati

Uno sbarco di migranti a Pozzallo (Ansa)

"Ottanta dei cento migranti fuggiti dal Centro d'accoglienza sono stati ripresi. Me lo ha comunicato la Questura". Lo comunica il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino, dopo la fuga in massa di un centinaio di migranti dal centro di Pian del Lago. Subito dopo la fuga, ieri sera, il primo cittadini aveva lanciato un appello al Governo. ''Chiederò al Governo di non inviare più immigrati a Pian Del Lago'', aveva detto. ''Sono tutti negativi ai tamponi, ma non è questo il punto; chiedo la massima sicurezza della struttura. Perché in questo modo non si possono contenere. Ho appurato che 10 di loro sono stati individuati e riportati al centro e di questo ringraziato il questore. Ma così non si può continuare''. Nella notte il ritrovamento di un'ottantina dei migranti fuggiti.

La destra sul tema migranti attacca frontalmente il governo. "Avrete già letto dei 100 migranti scappati a Caltanissetta. Si aggiungono ai tunisini scappati a Pantelleria e a quelli evasi dall'hotspot di Pozzallo, i quali, a loro volta, si sommano a tutti gli altri. Nessuno dica che è responsabilità delle forze dell'ordine: fanno tutto quello che possono e siamo loro grati. È semplicemente sbagliato che si faccia finta di nulla da parte del governo di Roma e che si dica che ''tutta va bene''. Pretendo rispetto per la Sicilia, non può essere trattata come una colonia. Abbiamo dato disponibilità e chiediamo reciprocità, ma vediamo che nella gestione del fenomeno migratorio c'è troppa improvvisazione e superficialità". Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Giusi Nicolini: "L'immigrazione è un fatto sistemico, non emergenziale"

"A Lampedusa non c'è nessuna emergenza migranti, dicono che siamo invasi per un vantaggio politico". E' l'atto di accusa dell'ex sindaca di Lampedusa Giusi Nicolini che in una intervista alla Stampa ribadisce che l'isola delle Pelagie "è piena di turisti. Venite a vedere via Roma o le spiagge, venite a vedere se incontrate un migrante - dice -. I problemi di questo paese non possono essere urlati. Nessuno può fare concorrenza a Salvini su questo tema, ma l'immigrazione è una materia che anche altri hanno usato perché tutte le questioni portate avanti in maniera emergenziale alimentano clientele, affari. Ma l'immigrazione è un fatto sistemico, non emergenziale". Nicolini, Premio Unesco per la Pace, è stata sindaca dell'isola dal 2012 al 2017. Attacca anche l'attuale sindaco Salvatore Martello, che nei giorni scorsi ha polemizzato con il leader leghista Matteo Salvini. "Martello sta facendo strumentalizzazione politica esattamente come Salvini - dice - E' diventato sindaco facendo la guerra all'accoglienza, chiedendo di chiudere il centro che invece è l'unico modo per mettere in sicurezza la comunità. Ora vuole fiscalità di vantaggio, ristori per i pescatori. Ma oggi sono state trasferite centinaia di persona e l'emergenza è già cessata". E poi, parlando della trasferta tunisina della ministra dell'Interno Luciana Lamorgese dice: "Se metti un tappo alla Libia le persone troveranno altre vie d'uscita. Italia, Grecia e Spagna soprattutto dovrebbero avere una politica unitaria, non si possono continuare a pagare i governi frontalieri".

Sono quasi settecento adesso i migranti ospiti del centro d'accoglienza di Lampedusa dove nella notte sono arrivati altri cento provenienti da Tunisia e Libia. Ieri sera in 520 sono stati trasferiti in altre strutture.

Il Viminale si attiva in vari modi per l'emergenza. Un avviso per la presentazione di manifestazioni di interesse per il servizio di noleggio di una nave battente bandiera italiana o comunitaria dove far trascorrere la quarantena ai migranti sbarcati è stato pubblicato sul sito del Ministero Infrastrutture e Trasporti. "Perdurando la necessità di assicurare l'assistenza e sorveglianza sanitaria dei migranti soccorsi in mare o giunti sul territorio nazionale a seguito di sbarchi autonomi e non avendo avuto esito le precedenti procedure esperite, il Ministero dell'Interno - si legge sul sito del Mit - sulla base della determina a contrarre adottata in data 26 luglio 2020 dal Soggetto attuatore, Capo del Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'interno, si deve procedere ad individuare una unità navale, battente bandiera italiana e/o comunitaria, idonea a fornire il servizio in rubrica prima dello sbarco dei migranti nei Pos indicati dalle Amministrazioni competenti". "Gli operatori economici interessati ad essere invitati a produrre un'offerta - si legge nell'avviso - devono presentare, entro le ore 12 del giorno mercoledi 29 luglio 2020, apposita manifestazione di interesse".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intensa nelle scorse ore l'attività operativa della Guardia Costiera Italiana impegnata in diversi eventi migratori nella area Sar (search and rescue) di responsabilità italiana. Cinque al momento le unità con migranti a bordo sulle quali si è intervenuti e che hanno portato al salvataggio di 61 persone. Coinvolte motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza. Diversi gli eventi ancora in corso nelle acque Sar maltesi, libiche e tunisine monitorati dalla Guardia Costiera per un intervento qualora i natanti dovessero entrare nelle acque di giurisdizione italiana. Altrettanto impegnativa l'attività operativa della Guardia Costiera lungo gli 8000 km di costa. Solo questo fine settimana sono state soccorse oltre 35 unità da diporto e salvate 91 persone.

Migranti, il disperato allarme dalle navi alla deriva: "Stiamo morendo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Angelica Donati, figlia di Milly Carlucci, ottiene una carica istituzionale da record

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 1 agosto 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Elezioni regionali 2020: tutti gli ultimi sondaggi e le ultime notizie

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 4 agosto 2020

  • Uomini e Donne, l'ex tronista Ludovica Valli: "Sto male, analisi costanti ma mi fido dei medici"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento