Martedì, 15 Giugno 2021
Migranti

Migranti nel Mediterraneo, la strage infinita: già 2mila morti solo nel 2015

I dati arrivano dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni: in tutto il 2014 avevano perso la vita in 3279 persone. Quest'anno però le morti sono autentate: nel 2014 nello stesso periodo si erano perse "soltanto" 1.607 vite in mare

Oltre duemila migranti sono morti quest'anno nel Mediterraneo mentre cercavano di raggiungere le coste europee. A diffondere la cifra drammaticamente simbolica della tragedia in corso è l'Oim, l'Organizzazione internazionale per le migrazioni. Nello stesso periodo del 2014 sono morte 1.607 persone. In tutto il 2014, 3.279 migranti hanno perso la vita.

Come nel 2014, la maggior parte dei decessi è avvenuta nel canale di Sicilia, nella tratta che collega la Libia all'Italia, dove "il ricorso a imbarcazioni di fortuna da parte dei trafficanti di esseri umani fa aumentare le probabilità di tragedie", scrive l'Oim. Sebbene Italia e Grecia abbiano registrato flussi simili di migranti, rispettivamente 97.000 e 90.500 arrivi, il tasso di decessi è molto diverso, fa notare l'organizzazione: approssimativamente 1.930 persone hanno perso la vita cercando di raggiungere l'Italia e 60 quelle che erano dirette in Grecia. A queste vanno aggiunte le 19 persone morte la scorsa settimana nel canale di Sicilia. 

"E' inaccettabile che nel XXI secolo le persone che fuggono da guerra, persecuzioni, povertà e impoverimento della terra debbano patire tali teribili esperienze nei loro paesi, per non dire quello che sopportano durante il viaggio e poi morire alle porte dell'europa", ha detto il direttore generale dell'Oim, William Lacy Swing. Nonostante queste tragedie, l'Oim ha riconosciuto gli "sforzi straordinari delle forze navali nel Mediterraneo, che continuano a salvare vite umane ogni giorno": sono circa 188.000 i migranti salvati finora nel Mediterraneo e, secondo l'organizzazione, presto si supereranno i 200.000 arrivi. 

I dati dell'Oim arrivano nel giorno in cui il sindaco di Roma, Ignazio Marino, lancia l'allarme sull'emergenza migranti nella capitale. Il sindaco all'audizione in Commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema di accoglienza ha detto che in città c'è anche "un'alta concentrazione di rom: circa 8mila".

Circa 188.000 migranti sono stati salvati nel Mediterraneo dall'inizio dell'anno, secondo cui altri migranti cercheranno di raggiungere le spiagge dell'Europa nel corso dell'estate e la soglia dei 200.000 sarà raggiunta molto presto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti nel Mediterraneo, la strage infinita: già 2mila morti solo nel 2015

Today è in caricamento