Migranti, il Tar sospende l'ordinanza Musumeci. Il Governatore: "Verifiche nei centri accoglienza"

L'ordinanza del presidente della Regione Sicilia prevedeva la chiusura degli hotspot per i migranti nell'Isola

Il presidente della Sicilia Nello Musumeci in una foto ANSA

Il Tar di Palermo ha accolto l'istanza della Presidenza del Consiglio e del Ministero dell'Interno e ha sospeso l'ordinanza del presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci che prevedeva la chiusura degli hotspot per i migranti nell'Isola.

"È sospesa - si legge nel decreto cautelare monocratico a firma della Presidente di sezione - l'efficacia dell'ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Regione Siciliana n. 33 del 22 agosto 2020 fino alla trattazione collegiale in camera di consiglio fissata per il 17 settembre 2020".

È pertanto sospesa l'ordinanza del governatore siciliano che aveva disposto lo sgombero di hotspot e centri di accoglienza migranti dell'isola. Secondo il Viminale la gestione del fenomeno migratorio è materia di stretta ed esclusiva competenza dello Stato.  

I migranti trasferiti dalla Sicilia in altre regioni dall'inizio dell'estate sono già oltre 4mila. Sono i numeri forniti dal Viminale, secondo entro oggi da Lampedusa circa 850 migranti saranno imbarcati sulle due navi quarantena. Inoltre è In corso di predisposizione il bando per acquisire ulteriori navi. 

Ordinanza migranti, Musumeci: "Verifiche nei centri accoglienza"

"Quella adottata dal magistrato del Tar di Palermo è una decisione cautelare che non condividiamo e che è stata assunta senza neppure ascoltare la Regione, come può essere concesso a rischiesta della parte e come noi abbiamo formalmente chiesto, non avendo potuto depositare le nostre difese". Lo afferma il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci. "Tuttavia - aggiunge- se in pochi giorni sono stati trasferiti oltre 800 migranti è la dimostrazione che serve denunciare il problema ad alta voce. Sulla nostra competenza in materia sanitaria non faremo un solo passo indietro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Martedì mattina sarà a Lampedusa la nostra task force - ha annunciato il Governatore dell'Isola- e nei giorni successivi saranno verificati accuratamente gli oltre 40 centri di accoglienza che sono censiti in Sicilia. E una battaglia di civiltà dalla quale non ci possiamo esimere". "Al governo di Roma -conclude- chiedo ancora una volta di proclamare lo 'stato di emergenza' su Lampedusa e di esercitare nei fatti le competenze che rivendica. Altrimenti sono solo chiacchiere e i problemi restano tutti sulle spalle e sulla pelle dei siciliani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Francesco Testi rompe il silenzio: "Ecco perché a Garko ha fatto comodo fingersi etero"

  • La prima giornata di Garko 'libero' è con Eva Grimaldi e Imma Battaglia (VIDEO)

  • Gabriel Garko rompe il silenzio dopo il coming out: "Camminerò con le mie gambe, ma non sui tacchi"

  • Gabriel Garko finalmente libero ma non da certe montature

  • Gabriele Rossi scrive a Garko dopo il coming out. L'applauso dei vip, da Grimaldi a Monte

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento