Sabato, 27 Febbraio 2021
Reggio Calabria

Migranti sbarcati in Calabria: 28 sono positivi al Covid. Proteste ad Amantea

Sono 28 i migranti, tra i 70 sbarcati nel porto di Roccella Jonica, ad essere risultati positivi al coronavirus a seguito del primo test rinofaringeo eseguito nelle scorse ore a Reggio Calabria. Il sindaco di Roccella Jonica: "Ospitiamo 20 minori, è dovere di uomini farlo". Ad Amantea alcuni cittadini bloccano la strada per protesta

Coronavirus, positivi al tampone 28 migranti sui 70 sbarcati al porto di Roccella Jonica

Dei settanta migranti, tutti maschi e di nazionalità pakistana, sbarcati venerdì a Roccella Jonica - in provincia di Reggio Calabria - ventotto sono risultati positivi al tampone per il coronavirus. I migranti erano stati avvistati venerdì sera a bordo di un’imbarcazione al largo di Caulonia, nel Mar Ionio, e sono stati trasportati fino al porto con una motovedetta.

Tra i migranti sbarcati ci sono 48 adulti in giovane età che sono stati trasferiti tra Bova e Amantea dove operano due strutture attrezzate per gli ulteriori accertamenti e la quarantena. Altri venti migranti, tutti minori, sono ospitati in una struttura messa a disposizione del comune di Roccella Jonica, presidiata dalle forze dell'ordine. Tra i venti minori ce ne sono cinque risultati positivi.

Il sindaco di Roccella Jonica: "Ospitiamo 20 minori, è dovere di uomini farlo"

"Roccella ospita 20 migranti, minori non accompagnati, sbarcati la scorsa notte. Lo fa perché è un suo preciso dovere dettato dalla legge. Ma lo fa anche perché crede che quando si è chiamati a svolgere il proprio dovere lo si deve fare fino in fondo. E se è tuo dovere organizzare l’accoglienza dei minori non accompagnati – ragazzini di 13, 14 o 15 anni che hanno negli occhi la tristezza della fuga dalla propria casa, il dolore per quello che hanno visto e la paura per il futuro – lo fai al meglio e basta". Così in un post su Facebook il sindaco di Roccella Jonica Vittorio Zito.

Il primo cittadino continua: "Poi, quando ti dicono che tra di loro ci sono 5 casi di positività al Covid-19, ti metti subito al lavoro per gestire in piena sicurezza questa situazione, al fine di non generare alcun pericolo per i cittadini e i turisti. Ma facendo attenzione a non abbandonare nemmeno per un istante la preoccupazione di garantire il pieno rispetto della dignità di questi esseri così fragili. Sai che è possibile farlo. Perché puoi contare sulla straordinaria professionalità e disponibilità delle forze dell’ordine, sulla competenza dei medici dell’USCA e della task force regionale, sul supporto istituzionale della Prefettura, sul lavoro di magnifici volontari, sull’aiuto di una splendida squadra di amministratori e dipendenti comunali. E sai di poter contare sulla serietà dei tuoi concittadini. Sappiamo che dobbiamo farlo, perché è nostro dovere di uomini farlo. Abbiamo deciso di informarvi quotidianamente sull’andamento di questa vicenda, per evitare il diffondersi di false notizie, delle quali non abbiamo assolutamente alcun bisogno. Chiediamo agli organi di informazione di far riferimento a questi comunicati e a tutti voi di fidarvi del lavoro che stiamo facendo. E siamo certi che tutti insieme supereremo anche questa prova".

Protesta ad Amantea per l'arrivo di 13 migranti positivi al coronavirus

Tredici dei ventotto migranti positivi al coronavirus sono stati assegnati ad Amantea, in provincia di Cosenza, ma al loro arrivo decine di cittadini sono scesi in strada in segno di protesta. Il traffico sulla statale SS18 è stato bloccato e alcune persone si sarebbero sdraiate sull'asfalto per chiedere di mandarli via. Sul caso è intervenuta la governatrice Jole Santelli, chiedendo al governo di "mettere un freno all’immigrazione fuori controllo". "In caso contrario non esiterò ad agire", ha aggiunto in una lettera inviata direttamente al premier Conte, "esercitando i miei poteri di ordinanza per emergenza sanitaria, vietando gli sbarchi in Calabria".

amantea migranti ansa-2

Una foto della protesta di alcuni residenti per l'arrivo di 13 migranti positivi al Covid, sbarcati a Roccella Jonica, che hanno bloccato la statale SS18 ad Amantea (Cosenza), 12 luglio 2020. ANSA

Preoccupa invece la situazione a Lampedusa, dove in una struttura pensata per accogliere meno di cento persone sono ospitati 700 migranti. Ed è emergenza all'hotspot di Lampedusa dove solo nelle ultime 48 ore sono sbarcati 791 profughi. Gli ultimi tre sbarchi, in tutto 143 persone, sono di poche ore fa: due "carrette" e un barchino sono stati agganciati nelle acque antistanti l’isola dalle motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza. Una situazione che ha spinto il governatore siciliano Nello Musumeci e l'assessore alla Sanità Ruggero Razza a fare un sopralluogo nella struttura. Il presidente della Regione ha chiesto lo stato di emergenza.

musumeci lampedusa ansa-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti sbarcati in Calabria: 28 sono positivi al Covid. Proteste ad Amantea

Today è in caricamento