Venerdì, 30 Ottobre 2020
Una operazione della Guardia Costiera, foto di archivio
Italia

Migranti, nuovo scontro Italia-Malta: 90 profughi rimpallati tra Roma e La Valletta

La guardia costiera italiana ha soccorso poco meno di un centinaio di migranti che rischiavano di annegare in area SAR maltese. Ma dopo il salvataggio, La Valletta non ha concesso il trasbordo sul pattugliatore maltese delle persone recuperate. Intanto 48 migranti sono approdati a Lampedusa e 56 soccorsi da Ocean Wiking

La Guardia Costiera Italiana ha soccorso un barchino con a bordo circa 90 migranti in piena area Sar di responsabilità maltese su richiesta dell'autorità di La Valletta.

L'RCC (Rescue Coordination Center) maltese dopo aver formalmente dichiarato l'assunzione del coordinamento dell'evento SAR, ha infatti richiesto all'autorità italiana la disponibilità e l'impiego di assetti navali a supporto di un proprio pattugliatore. Le unità navali messe a disposizione dalla Guardia Costiera italiana arrivate in area, dopo aver intercettato il barchino, hanno confermato le precarie condizioni di galleggiabilità dell'imbarcazione e hanno quindi disposto il trasbordo dei migranti sulle unità della Guardia Costiera italiana.

Terminato il trasbordo la Centrale operativa della Guardia Costiera italiana ha richiesto all'autorità SAR coordinatrice un punto di rendez vous con il pattugliatore maltese per il successivo trasbordo, che tuttavia non è stato concesso.

Al momento le unità della Guardia Costiera italiana con a bordo i migranti salvati stanno facendo rotta verso le acque territoriali maltesi in attesa di ricevere istruzioni da parte dell'autorità SAR maltese coordinatrice del soccorso per definire il luogo di sbarco.

Ocean Viking soccorre 48 migranti

Intanto la nave Ocean Viking delle ong SOS Mediterranee e Medici Senza Frontiere ha soccorso in mare, a 53 miglia dalla costa della Libia, 48 migranti che viaggivano su un'imbarcazione di legno in pericolo. Tra loro - spiegano le ong su Twitter - ci sono donne, bambini molto piccoli e un neonato. La Ocean Viking è ripartita per un altra possibile richiesta di soccorso in mare.

Migranti, naufragio al largo della Tunisia: almeno 8 morti

Sempre oggi almeno 8 persone sono morte in un naufragio avvenuto al largo della Tunisia. Lo riferisce in un tweet Alarm Phone, citando fonti tunisine. Il naufragio sarebbe avvenuto la notte scorsa nelle acque al largo della città di Sfax. "Finora sono stati rinvenuti 8 corpi, ci si aspettano altri morti", scrive Alarm Phone, riferendo che la guardia costiera tunisina e i pescatori locali sono ancora in cerca di altri naufraghi.

Lampedusa, due sbarchi in poche ore: hot spot al collasso

Intanto sono complessivamente 56 i migranti che sono arrivati direttamente al porto di Lampedusa nelle ultime ore con due diverse imbarcazioni . Prima ne sono arrivati una decina e poi altri 46.

Già durante la notte, tutti sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove ci sono 210 persone a fronte di una capienza massima per 95. Appena ieri, 69 profughi erano stati trasferiti con il traghetto di linea per Porto Empedocle dove sono giunti in serata. 

Il commissario Ue ai migranti rischia lo stop del Parlamento

In Europa tiene banco le polemiche per il nuovo commissario alla "Protezione dello stile di vita europeo", una vicepresidenza con una doppia delega a immigrazione e sicurezza. Secondo le accuse l'accostamento dei temi e il titolo dell'incarico - che dovrebbe venire ricoperto dal greco Margaritis Schinas - sembrano strizzare l'occhio a una visione negativa e discriminatoria sui migranti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su tutte le furie, oltre alla sinistra e ai verdi, un pezzo importante della stessa maggioranza, dai liberali di Renew Europe ai socialisti. Tanto che un esponente di peso del gruppo RE, Guy Verhofstadt ha minacciato di porre il veto al team di von der Leyen, non votando la fiducia in Parlamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Migranti, nuovo scontro Italia-Malta: 90 profughi rimpallati tra Roma e La Valletta
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...