Sea Watch, è scontro nel governo: migranti a terra, i porti non sono chiusi

I 47 migranti a bordo sono stati fatti sbarcare. Smacco per Salvini che assiste in diretta tv: "Qualcuno l'ordine lo avrà dato. Questo qualcuno ne dovrà rispondere". Nave sequestrata. Nel governo ennesimo scontro. Di Maio: "Magistratura è indipendente". Pd: "Balletto ridicolo"

Migranti salvati nel Mediterraneo sulla Sea Watch. Foto: Ansa (repertorio)

I porti sono aperti. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha assistito in diretta tv (era ospite, in collegamento, a La7) allo sbarco della Sea Watch. La destionazione della nave ora è Licata, dove diventerà esecutivo il sequestro della Guardia di Finanza disposto dalla procura di Agrigento, su indicazione del pm Luigi Patronaggio. Il comandante Arturo Centore è stato iscritto nel registro degli indagati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Il provvedimento è stato notificato dalla Guardia di finanza, contestualmente alla notifica del sequestro probatorio.

Sea Watch, sbarcati i 47 migranti a bordo: "Missione umanitaria compiuta"

I 47 migranti a bordo sono stati fatti sbarcare, nonostante il secco no ripetuto per tutto il giorno da Matteo Salvini, e ribadito con forza dopo il sequestro: "Sono pronto a denunciare per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina chiunque sia disponibile a far sbarcare gli immigrati irregolari su una nave fuorilegge. Questo vale anche per organi dello Stato: se questo procuratore autorizza lo sbarco, io vado fino in fondo". Il riferimento è al procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio: il blocco dell'imbarcazione, infatti, è finalizzato a fare i necessari accertamenti e a verificare se la condotta del comandante della nave abbia violato la legge. 

I migranti "messi in salvo saranno affidati a personale della Questura di Agrigento per la identificazione e per i necessari atti di polizia giudiziaria" riferisce Patronaggio.

Matteo Salvini assiste in diretta tv allo sbarco: "Qualcuno l'ordine lo avrà dato. Questo qualcuno ne dovrà rispondere", si irrita il ministro. Il M5s fa sapere che non sono stati i suoi ministri. Ma Salvini insiste: "Chiunque sia stato ne risponderà davanti agli italiani". "Già in passato abbiamo assistito a sequestri di navi delle Ong poi finiti in nulla" ha detto il vicepremier: Io sono il ministro delle regole e dei porti chiusi". "Non vedo l'ora di approvare un decreto che combatte camorristi, scafisti e teppisti" conclude il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, aggiungendo: "Spero nessuno voglia perdere altro tempo".

salvini la7-2

M5s: "Nessun nostro ministro ha aperto i porti"

"Nessun ministro del M5S ha aperto i porti" sottolineano fonti di governo dei Cinque Stelle. ''Leggiamo che il ministro Salvini accusa un ministro M5S di aver fatto sbarcare la Sea Watch. A parte aver già smentito la cosa, gli ricordiamo che è lui il ministro degli Interni ed è lui che deve dare una spiegazione sul sequestro e sullo sbarco, non deve chiederlo agli altri''. "Finché non si stabilizzerà la situazione in Libia, non si risolverà mai la questione dell'immigrazione" ha detto poi Luigi Di Maio intervenendo a 'Che tempo che fa'. "Le ridistribuzioni sono una soluzione e ci vuole una collaborazione allo sviluppo per i rimpatri''.

"Anche sulla Sea Watch continua il solito e ridicolo balletto di Di Maio e Salvini" notano fonti del Pd. "Sono senza vergogna. E hanno paura di perdere le elezioni".

Decreto sicurezza bis e diritti umani, Salvini all'Onu: "Fa ridere, è da scherzi a parte"

Sea Watch: "I porti non sono chiusi"

"I porti non sono chiusi, non possono essere chiusi. Abbiamo affermato un dovere di legge, un dovere morale, un atto di solidarietà: il soccorso in mare va protetto e difeso" dice Giorgia Linardi di Sea Watch.

In casa M5s, il vicepremier Luigi Di Maio ribatte così a Salvini parlando A che tempo che fa: "Il sequestro lo esegue la magistratura quindi non credo sia un espediente" per far sbarcare i migranti a bordo "perché la magistratura è indipendente dal governo. Quando arrivano qui contattiamo i Paesi Ue e chiediamo la redistribuzione. Io credo che la politica delle redistribuzioni è l'unica strada che abbiamo per fronteggiare il fenomeno. Poi c'è il tema dei rimpatri che si devono fare. La Chiesa Valdese stamattina ha lanciato una disponibilità, lavoriamo nel senso della redistribuzione" e "non scontriamoci con la magistratura, tutte queste tensioni non fanno bene al Paese".

E dopo le accusa di Salvini replica: "Non accetto che il ministro dell'Interno dice che se stanno sbarcando dalla Sea Watch è perché i ministri 5 Stelle hanno aperto i porti. La nave è stata sequestrata dalla magistratura e, quando c'è un sequestro, si fanno sbarcare obbligatoriamente le persone a bordo".

Migranti, nuova tragedia nel Mediterraneo: morte oltre 60 persone

Le chiese evangeliche hanno già dato disponibilità per accogliere tutti i migranti sbarcati dalla Sea Watch.  La conclusione della vicenda è una sconfitta per Salvini a una settimana dal voto europeo: e la settimana appena iniziata, con il decreto sicurezza bis al centro del dibattito politico, si preannuncia ad alta tensione. 

"Per questo governo l'isola di Lampedusa non esiste"

"Ieri, per l'ennesima volta, e semmai ce ne fosse bisogno, si è capito che i porti sono aperti e che continuano a esserci gli sbarchi di migranti in Italia. Solo che i riflettori si accendono solo quando la nave è di una ong, mentre gli sbarchi a Lampedusa sono continui". E' l'amaro sfogo di Salvatore Martello, sindaco di Lampedusa che all'Adnkronos dice: "Se c'è una ong allora succede il finimondo, arrivano tv e giornlisti. Mentre per noi è la normalità ma non gliene frega niente a nessuno". "Quasi quotidianamente sbarcano migranti a bordo di barchini piccoli o grandi ma non ne parla nessuno, non li vede nessuno. Poi, se i migranti sono stati soccorsi da una ong apriti cielo. Non è normale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per questo governo l'isola di Lampedusa non esiste. L'esecutivo non può continuare a non prendere in considerazione Lampedusa. Se ci fosse un po' di rispetto istituzionale, il Comune dovrebbe essere almeno interpellato dal governo, invece niente. Il silenzio assoluto" aggiunge Martello."A Lampedusa non esiste solo un problema degli sbarchi ma di hotspot e ordine pubblico - dice ancora Martello - Esistono una serie di problemi. E per dovere istituzionali noi dovremmo parlare con il governo ma non accade". "Arrivati a questo punto non è un governo degli italiani se l'istituzione non fa l'istituzione non è democrazia", dice. "Non parlo di abbandono - aggiunge Martello - ma noi ci carichiamo di colpe che non abbiamo. E, siccome Lampedusa è stata per troppo tempo ignorata dal governo, ora 'grazie' alla Sea watch e alla Mare Jonio prima ogni giorno siamo sui giornali". Il sindaco ritiene "opportuno" un incontro "tra l'istituzione locale e il governo". Invece "non li abbiamo mai sentiti né visti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lele Mora senza filtri: "Alberto Matano e il suo amico speciale. Garko? Fui io a fargli vincere concorsi, poi lo portai da Tarallo"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Il Dpcm 25 ottobre chiude l'Italia alle 18 ma...

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di oggi sabato 24 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Selvaggia Lucarelli choc: "Sono stata male 5 anni per un uomo, ho perso tutti i capelli. Misi in pericolo la mia vita"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento