Lunedì, 8 Marzo 2021

Migranti, aumentano del 5 per cento gli italiani contrari agli sbarchi

Il tema migranti - spiega Uecoop analizzando l'indagine Uecoop/Ixè - sta in parte polarizzando l'opinione pubblica e il 21% della popolazione vorrebbe dei respingimenti a prescindere da tutto, ma oltre la metà si schiera invece per una posizione più moderata

Sono aumentati del 5 per cento nell'ultimo anno gli italiani contrari agli sbarchi dei migranti. E` quanto emerge da una elaborata indagine Uecoop/Ixè in occasione del vertice di Innsbruck fra Roma, Vienna e Berlino sulla gestione dell`immigrazione.

Migranti, un tema polarizzante

Il tema migranti - spiega l'Unione europea delle cooperative Uecoop - sta in parte polarizzando l`opinione pubblica nazionale con il 21% della popolazione che vorrebbe dei respingimenti a prescindere da tutto, mentre oltre la metà (56%) si schiera invece per una posizione più moderata che preveda quote di accesso e ridistribuzione negli altri paesi europei. Quello che diventa strategico - sottolinea Uecoop - è però un sistema di accoglienza basato sulla collaborazione fra pubblico e privato per i gruppi di stranieri che vengono autorizzati a restare sul suolo italiano distribuendoli in piccole e medie strutture, più gestibili e controllabili, come chiede un'ampia maggioranza di italiani (62%). La maggioranza degli italiani è quindi tollerante verso un’immigrazione “controllata”. 

"Accoglienza deve essere trasparente"

Una gestione che - rileva Uecoop - non può prescindere dalla partecipazione del mondo cooperativo in grado di garantire personale ed esperienza attraverso il lavoro di 12mila cooperative sociali attive non solo nel settore dell`immigrazione, ma anche in quello dell`aiuto a disabili e anziani e nell`inserimento dei soggetti più svantaggiati. E` chiaro che - conclude Uecoop - sono necessarie attente verifiche prima, durante e dopo, nei confronti di coloro, cooperative, società, hotel e gruppi di volontariato che si propongono di dare ospitalità ai migranti in modo da garantire trasparenza, efficienza e rispetto delle regole. 

Migrante espulso si suicida, è bufera sul ministro tedesco Seehofer

2 italiani su 3, secondo recenti sondaggi, preferiscono che i migranti siano “distribuiti sul territorio nazionale in strutture di piccole o medie dimensioni” (il cosiddetto sistema di accoglienza diffusa), mentre il 32 per cento è favorevole alle “grandi strutture concentrate”.

Migranti, l'accoglienza è un flop

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, aumentano del 5 per cento gli italiani contrari agli sbarchi

Today è in caricamento