Giovedì, 23 Settembre 2021
Omicidi

Anziano di settant'anni ucciso e "sepolto" in casa, la porta sigillata col silicone

Il corpo era in avanzato stato di decomposizione, si indaga per omicidio

La polizia sul posto. Foto Carmine Guarino, MilanoToday

Una porta sigillata col silicone. E dentro all'appartamento il cadavere in avanzato stato di decomposizione di G.B., anziano di 70 anni. È quanto si sono trovati di fronte gli agenti della questura di Milano nella mattinata di martedì 28 novembre in Corso XXII marzo a Milano. E l'ipotesi investigativa è una sola: omicidio.

Il palazzo dove è stato ritrovato il cadavere: video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A scoprire il corpo sono stati proprio gli agenti del 113 dopo la segnalazione di un veterinario che avrebbe dovuto visitare il cane dell'anziano, un bassotto. Dopo minuti interminabili al citofono il professionista ha chiamato le forze dell’ordine e gli agenti hanno fatto la macabra scoperta.

"Non ci sono dubbi che sia una morte violenta", ha dichiarato Maria José Falcicchia, capo dell'ufficio prevenzione generale. Sul posto sono al lavoro anche gli agenti della sezione omicidi della squadra mobile diretti da Lorenzo Bucossi, oltre gi uomini della scientifica.

La notizia su MilanoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano di settant'anni ucciso e "sepolto" in casa, la porta sigillata col silicone

Today è in caricamento