Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Ogliastra

Minacce al sindaco, una croce di fianco al nome: "Sono sereno"

Succede a Baunei, in Ogliastra. A dare notizia delle inquietanti scritte è lo stesso Corrias sulla sua pagina Facebook. Tanta soldiarietà. Nel 2018 più di 500 atti intimidatori, minacce e violenze nei confronti degli amministratori locali

Minacce al sindaco di Baunei, in Ogliastra, Salvatore Corrias. La scorsa notte sono comparse sui muri di contenimento vicini al cimitero, all'entrata del paese, scritte di minacce. In una c’è il nome e cognome del primo cittadino con accanto una croce, in un’altra sarebbe riportato un riferimento agli abbattimenti di suini da parte della task force regionale (progetto per l'eradicazione della peste suina) avvenuti in zona e in particolare quello che ha portato alla denuncia di un allevatore di 85 anni. L’uomo aveva sparato in aria mentre venivano abbattuti i maiali allo stato brado. 

A dare notizia delle inquietanti scritte è lo stesso Corrias sulla sua pagina Facebook. “Stanotte sono apparse alcune scritte che mi chiamano in causa - si legge sul profilo social del primo cittadino - Sappiano gli autori che il buio della loro vigliaccheria non potrà mai togliere luce alla grande civiltà della mia comunità e alla serenità del mio operato”.

Minacce a sindaco Baunei, Deiana (Anci): "Ferma condanna"

Solidarietà viene espressa dal presidente Anci Sardegna, Emiliano Deiana: "Il presidente, il comitato esecutivo, il Consiglio regionale di Anci Sardegna a nome della comunità degli amministratori sardi esprime la più ferma condanna contro le ignobili minacce subite questa notte dal sindaco di Baunei, Salvatore Corrias - scrive Deiana - Ancora una volta un sindaco che fa il suo lavoro nelle istituzioni, che promuove il rispetto delle regole comuni, che concorre a risolvere problemi atavici delle nostre comunità è fatto oggetto di minacce. Anci Sardegna auspica che tutte le istituzioni, a partire da quelle regionali, siano unite nel sostegno a Salvatore Corrias senza nessuna voce fuori dal coro, senza nessun lisciare il pelo agli ambienti dove si annidano i violenti che vogliono impaurire, aprire varchi nelle istituzioni e nelle comunità”.

I vertici nazionali di Anci sono stati informati: "Ho avuto modo di avvisare della situazione di Baunei il Presidente di Anci, Antonio Decaro che mi ha pregato di esprimere la vicinanza a Salvatore e mi ha assicurato il suo interessamento col Ministro degli Interni già dalle prossime ore. Agli autori di questo ignobile gesto rispondiamo con le parole di Salvatore: Sappiano gli autori che il buio della loro vigliaccheria non potrà mai togliere luce alla grande civiltà della mia comunità e alla serenità del mio operato”.

Minacce agli amministratori locali, 500 in un anno

Più di 500 in un anno. Sono gli atti intimidatori, minacce e violenze nei confronti degli amministratori locali, censiti da Avviso Pubblico nel 2018. E' quanto emerso dal rapporto "Amministratori sotto tiro" presentato a Roma. Dai 212 casi censiti nel 2011, anno della prima edizione del rapporto, un aumento del 170 per cento. Un fenomeno che ha coinvolto lo scorso anno tutte le regioni italiane tranne la Valle d'Aosta. Il 66% del totale dei casi (379) si è registrato nel Mezzogiorno, in particolare il 42% nel Sud e il 24% nelle Isole

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al sindaco, una croce di fianco al nome: "Sono sereno"

Today è in caricamento