rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Una lite furibonda / Bolzano

La polizia bussa alla porta, apre un uomo insanguinato e senza denti: "Mia moglie mi ha massacrato"

È successo a Bolzano. Ad allertare i poliziotti è stato un vicino di casa che ha sentito i rumori di una violenta lite tra i due coniugi. Dopo l'arrivo dell'ambulanza, il signore è stato portato in ospedale dove ora si trova ricoverato. La donna è stata arrestata

Una lite furibonda, la segnalazione di un vicino e poi l'intervento della polizia sul posto. Una donna di 40 anni è stata arrestata dal personale della questura di Bolzano per violenza domestica nei confronti del marito. La polizia, allertata da un vicino di casa della coppia che aveva sentito i rumori di una lite violenta, è entrata nell'abitazione dei coniugi e ha trovato l'uomo coperto di sangue, graffi ed ematomi. L'ambulanza ha portato l'uomo in ospedale, dove è ricoverato con una prognosi di trenta giorni. 

Questi i fatti, secondo la ricostruzione degli inquirenti. Una pattuglia della polizia è stata chiamata l'altra sera ad intervenire d'urgenza nel quartiere di Oltrisarco, a Bolzano: la segnalazione era di una violenta lite domestica tra una donna e un uomo. Gli agenti, dopo aver bussato insistentemente, hanno visto comparire sull'uscio di ingresso un uomo con il volto ricoperto da sangue, graffi, ematomi, con l'arcata dentale sanguinante e priva di alcuni denti. Dietro di lui, che era riuscito faticosamente ad aprire la porta, c'era la moglie, ancora aggrappata alle sue spalle, che lo percuoteva con violenza. A quel punto i poliziotti sono riusciti con grande difficoltà a liberare l'uomo.

Dall'esame della banca dati del ministero dell'Interno è emerso che non si trattava del primo intervento del genere nell'appartamento dove marito e moglie abitavano. Già in passato, infatti, era capitato di ricevere segnalazioni per liti violente tra i coniugi. Dopo aver fatto intervenire l'ambulanza e i sanitari, l'uomo vittima di violenza, un artigiano di 40 anni, è stato trasportato al pronto soccorso e quindi ricoverato all'ospedale San Maurizio. La donna è stata arrestata e nei suoi confronti è stato emesso un ammonimento dal questore Paolo Sartori.

Secondo Sartori, questo caso "rafforza ancor più l'idea di come le situazioni di criticità che affliggono la nostra società debbano necessariamente essere affrontate facendo rete tra istituzioni, enti locali, centri antiviolenza e associazioni di volontariato. La polizia - ha detto il questore di Bolzano - è da sempre in prima linea, anche con progetti specifici, nell'indicare percorsi di presa di coscienza e di consapevolezza del disvalore di quanto commesso, con l'obiettivo, altresì, di aiutare le vittime a difendersi, a chiedere aiuto e a denunciare le violenze subite".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polizia bussa alla porta, apre un uomo insanguinato e senza denti: "Mia moglie mi ha massacrato"

Today è in caricamento