Venerdì, 23 Aprile 2021
Brescia

Si infila nel letto di una ragazzina amica del figlio: la moglie chiama i carabinieri e lo fa arrestare

A subire le molestie una 13enne che era ospite a casa dell'amichetto: quando si è accorta di ciò che stava accadendo ha dato l'allarme iniziando ad urlare. I fatti a Brescia, a finire in manette un uomo poco più che 30enne

Avrebbe molestato una ragazzina di 13 anni, amica del figlio, che si era fermata a dormire a casa sua dopo aver passato la sera con il suo amico guardando la televisione. I fatti sarebbero avvenuti tra sabato e domenica in un'abitazione di Brescia, dove un uomo di origini moldave, poco più che 30enne, è finito in manette con l'accusa di violenza sessuale. A riportare la notizia è BresciaOggi. 

Una volta andata a dormire la ragazzina sarebbe stata avvicinata dal padre del coetaneo, a quanto pare ubriaco, che le si sarebbe piazzato di fianco togliendosi i pantaloni. La 13enne, in dormiveglia, si sarebbe comunque accorta di quanto stava succedendo e avrebbe cominciato a urlare.

La prima ad accorrere sarebbe stata la moglie dell'uomo: una volta compresi i contorni della vicenda, l'avrebbe anche colpito al volto con un pugno. Sono stati subito allertati i carabinieri: in pochi minuti due pattuglie hanno raggiunto la casa e messo le manette all'autore della violenza. Il trentenne è stato trasferito in carcere a Canton Mombello, in attesa della convalida.
 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si infila nel letto di una ragazzina amica del figlio: la moglie chiama i carabinieri e lo fa arrestare

Today è in caricamento