rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Monza

Il comandante lo riconosce in strada, espulso (ancora) dopo 70 precedenti

Fermato e identificato un marocchino di 52 anni. A individuarlo, mentre era libero dal servizio, il comandante della polizia locale di Monza. L'uomo sarà espulso dall'Italia

Quella faccia non gli era nuova. Era sicuro che quell’uomo lo aveva già incontrato durante il suo lavoro. Lui dalla parte della legge, l’altro nel ruolo del 'controllato'. 

Martedì mattina gli agenti della polizia locale di Monza hanno fermato e identificato un marocchino di 52 anni destinatario di un decreto di espulsione dall’Italia firmato dalla questura di Milano nel 2015. 

A mettere i vigili sulle tracce del "ricercato" è stato il comandante Alessandro Casale che, libero dal servizio, ha incrociato l’uomo in via Carlo Alberto. 

Accortosi che l'uomo era una sua 'vecchia conoscenza', il comandante ha chiesto l’intervento dei colleghi, che hanno immediatamente controllato il marocchino. 

E’ bastato un rapido accesso al 'sistema d'indagine' per scoprire che l’uomo - sul territorio italiano da circa ventitré anni - aveva più di settanta precedenti penali per reati compiuti in tutta Italia ed era già stato destinatario di un provvedimento di espulsione. 

Tanti i 'successi' dell'uomo: dalle accuse di furto e ricettazione, passando per le indagini per spaccio di droga che lo hanno visto protagonista a Lecco, Como, Treviso, Firenze e altre città italiane.
(Da MonzaToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comandante lo riconosce in strada, espulso (ancora) dopo 70 precedenti

Today è in caricamento