Mercoledì, 3 Marzo 2021
Amore / Monza e della Brianza

"Fate una carezza a papà ricoverato per Covid": appello social di Morena, il lieto fine è commovente

Lei davvero non si aspettava l'affetto e le reazioni scaturite dal suo post su Facebook: "Temevo addirittura che non lo leggesse nessuno". E' la parte bella dei social network (poi lei ha scoperto anche quella meno piacevole). Succede tutto a Vimercate

Morena e Salvatore Vinci

Un pensiero fisso, far arrivare un piccolo gesto di amore al padre ricoverato in ospedale per Covid nel giorno del suo 78° compleanno. Morena Vinci davvero non si aspettava l'affetto e le reazioni scaturite dal suo post su facebook. E' la parte bella dei social network (poi lei ha scoperto anche quella meno piacevole, come vedremo più avanti). 

Morena Vinci: il post per il padre malato di Covid vola su Facebook 

I fatti: Morena scrive un post per chiedere al personale sanitario dell'ospedale di Vimercate (in Brianza) di ricordare l'affetto della famiglia al padre Salvatore, da mercoledì scorso ospitato nel reparto in cui vengono curati i pazienti che hanno sviluppato i sintomi del coronavirus. "Ho meno di 24 ore per trovarti, non so se sei un medico o un infermiere, ma domani, 13 dicembre, è il compleanno del mio papà Salvatore, letto 291. Vorrei chiederti di fargli una carezza da parte mia e da tutta la sua famiglia - ha scritto - Papà per la sua età e i problemi di salute alterna momenti di lucidità a momenti grigi, ma tiene tanto al suo compleanno! So che hai molto da fare in questo periodo e ti ringrazio per quello che state facendo sia tu che i tuoi colleghi, ma se hai anche solo un minuto puoi fargli una carezza?".

Boom. Più di 10mila condivisioni in poche ore, le sue parole rilanciate dal gruppo Facebook locale "Sei di Monza se", la cui amministratrice Lorena Giovenzana si è messa in contatto con la direzione ospedaliera vimercatese. "Non mi aspettavo che il mio appello suscitasse un'eco simile. Temevo addirittura che non lo leggesse nessuno. Invece sono rimasta sorpresa. Ho ricevuto migliaia di messaggi di affetto e solidarietà".

"Le prime infermiere mi hanno scritto già la scorsa notte, garantendomi che sarebbero andate da papà a fargli gli auguri e a portargli una carezza a nome mio, dei miei fratelli Vito e Gianni e di mia mamma Maria, che è in quarantena a casa, a sua volta positiva al Covid".

Il personale sanitario ha mostrato a Salvatore il videomessaggio registrato dai figli e dalle loro famiglie. Una bella notizia di speranza che riempie il cuore di gioia a pochi giorni dal Natale.

La vicenda ha però portato alla luce anche uno dei lati peggiori dei social network: qualcuno l'ha attaccata e definita "una bugiarda" perché il compleanno di suo padre in realtà sarebbe il 18 dicembre. Morena Vinci non ci sta: "È vero che sui documenti e quindi sulla cartella clinica lui risulta nato in quella data, ma perché all'epoca ci fu un disguido e mia nonna lo registrò all'anagrafe con qualche giorno di ritardo. Papà è nato il 13/12/1942 ma è stato dichiarato il 18/12/1942, noi abbiamo sempre festeggiato il 13 ma dato questo affetto che ci avete dimostrato mi sembrava giusto dirvelo!"

s-41

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fate una carezza a papà ricoverato per Covid": appello social di Morena, il lieto fine è commovente

Today è in caricamento