Mercoledì, 3 Marzo 2021
Torino

Non sopporta la suocera: la uccide a martellate e chiama i carabinieri

L'omicidio è avvenuto a Leini, nel torinese. La vittima, Adele Crosetto, aveva 84 anni ed era invalida

I carabinieri sul luogo del delitto (Foto da TorinoToday)

Non ce l'ha fatta Adele Crosetto, la donna di 84 anni presa a martellate nella mattina di giovedì 12 luglio dal genero Severino Bergamini, 71 anni, mentre si trovava nel letto della sua abitazione in via Provana, 21, a Leini, nel torinese.

Secondo quanto raccontato dalla moglie dell'uomo a TorinoToday, i due non si parlavano da anni e sostanzialmente non si sopportavano. Da qualche tempo l'anziana non era autosufficiente e necessitava di continua assistenza. Abitava al pianterreno, mentre il genero viveva al primo piano della cascina.

L'uomo ha detto di avere agito in preda ad un momento di esasperazione. E' stato lui stesso a chiamare i carabinieri convinto di averla uccisa, ma l'anziana era ancora viva al momento dell'arrivo dei soccorritori. E' stata trasportata in elisoccorso all'ospedale Cto di Torino dove è spirata nel corso del pomeriggio a causa delle gravi ferite craniche riportate.

Per Bergamini sono scattate le manette prima con l'accusa di tentato omicidio e poi con quella di omicidio, che gli è stata notificata quando lui si trovava già in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non sopporta la suocera: la uccide a martellate e chiama i carabinieri

Today è in caricamento